Scienza, è meglio vivere in una casa di vetro?

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Scienza, è meglio vivere in una casa di vetro?

<p>È meglio vivere in una casa di vetro? A Bornholm, in Danimarca, un gruppo di ricercatori della <a href="http://www.ox.ac.uk/">Oxford University</a> sta analizzando scientificamente quanto vivere alla luce del giorno faccia bene alla salute. In particolare, l’obiettivo è scoprire se grandi quantità di luce naturale influenzino il bioritmo, la qualità del sonno e persino il gusto. Come spiega Joachim Stormly Hansen, Project Manager di “The Photon Space”: </p> <p>“Ci sono prove che mostrano come la luce, in particolare la luce del giorno e l’alternanza con la notte giochino un ruolo fondamentale nella vita delle persone”.</p> <p><a href="http://cphpost.dk/news/oxford-university-moves-unique-research-project-to-bornholm.html">Il progetto</a> monitora 30 volontari, che a turno vivono nella casa di vetro. Come Nana, che racconta:</p> <p>“L’aspetto più speciale di questa casa, è che … noti tutto anche un uccello che vola, senti tutto ciò che accade intorno. È così calma e silenziosa, all’improvviso ti rendi conto di essere in mezzo alla natura”.</p> <p>L’esperimento che è cominciato alla fine di giugno durerà sei mesi. L’esperienza aiuta a capire quanto la luce influenzi ogni aspetto della vita umana, sottolinea Katharina Wullf, scienziata all’Università di Oxford: </p> <p>“Spero che i partecipanti che abiteranno nella capsula ci stiano bene così da poterne ricavare dati coerenti. Grazie a questa correlazione saremo in grado di misurare la quantità di luce di cui abbiamo bisogno per il nostro benessere”.</p> <p>Il progetto inoltre monitora l’effetto della luce del giorno su alcune malattie come l’obesità o malattie neurologiche come Parkinson, Alzheimer, depressione e schizofrenia.</p>