Mestrelab: da tre amici e due laptop a 6 milioni e mezzo di fatturato

Di Aurora Velez
Mestrelab: da tre amici e due laptop a 6 milioni e mezzo di fatturato
Diritti d'autore  euronews

Il progetto Mestrelab nasce dall'idea di tre amici che alla fine degli anni Novanta hanno pensato di creare un software comune per interpretare i dati generati in laboratorio. Uno strumento che rimane ancora oggi indispensabile in processi come lo sviluppo di farmaci o vaccini come quelli contro il Covid. Parliamo di cifre con uno dei fondatori del progetto, l'ad Santiago Domínguez Vivero.

​"Noi in realtà acceleriamo una piccola parte del processo - ammette - . Possiamo ottimizzare e accelerare dell'80-90 per cento il processo di interazione degli scienziati con i dati forniti dagli strumenti del laboratorio. E questo è uno dei vari processi che fanno parte dello sviluppo di un farmaco".

​Domínguez Vivero ricorda: "Il progetto nasce da quella che era inizialmente la tesi di uno dei cofondatori dell'azienda. Abbiamo cominciato come molte società di software, con due laptop in un appartamento, oggi siamo 50 persone e nell'ultimo anno abbiamo fatturato 6 milioni e mezzo di euro con un utile di 1,4 milioni, la maggior parte dei quali sono rappresentati dalle esportazioni, che portano ricchezza all'economia spagnola ed europea. Per me forse il numero più importante è che sono stati creati 50 posti di lavoro di alta qualità in un'economia come quella galiziana, dove i profili scientifici hanno pochissime opportunità".

Journalist • Selene Verri