This content is not available in your region

Ballando tutta la notte con la Filarmonica di Vienna

Ballando tutta la notte con la Filarmonica di Vienna
Di Euronews

<p>A Vienna Carnevale rima con abito da sera e giri di valzer sino all’alba in uno dei prestigiosi balli organizzati dalle maggiori istituzioni. Ne è un esempio il Ballo della Filarmonica, nella sua sede storica, il Musikverein.</p> <p>Per Anneleen Lenaerts, arpista principale dei Viennesi, questa è la seconda esperienza al Ballo: “La musica, i walzer, la gente felice, elegante… è come entrare in una fiaba! Si è travolti dalla bellezza… è un’emozione grandissima!”</p> <p>“Questa è cultura austriaca, dice Benjamin Schmidinger, percussionista, al suo 14esimo ballo. È la cultura di Vienna in questo momento dell’anno, il Carnevale, che è la stagione dei balli” </p> <p>Nulla è lasciato al caso: il ballo di apertura è stato meticolosamente provato, sotto l’occhio vigile di un famoso Maestro di Cerimonie.</p> <p>Aperte le danze dalle esordienti coi rispettivi cavalieri, gli oltre tremila invitati, di tutte le età, si lanciano in pista.</p> <p>Per tradizione, ogni anno un direttore di fama dirige la Filarmonica in un pezzo rinomato del repertorio dei Viennesi. Quest’anno è la volta di Gustavo Dudamel. “Ci si sente parte della famiglia, confessa il Maestro venezuelano, perché questo è un evento ‘familiare’, sia per l’orchestra sia per l’anima viennese, tanto che si ha l’impressione di farne parte solo per il fatto di essere qui!”</p> <p>Nella Sala d’Oro valzer e polke si alternano audacemente a ritmi più contemporanei.</p> <p>“Per me che non sono austriaca, continua la giovane arpista belga, quel che mi piace dei viennesi è che sono orgogliosi di quello che hanno, di quanto hanno raggiunto, di quello che sono grazie alla loro cultura. Francamente, è una grande esperienza!”</p> <p>“È una tradizione bella e antica, conclude Schmidinger, spero che vivrà ben più di tutti noi!”</p>