Esplosione villetta: una vittima morta per schiacciamento

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Prime risposte da autopsia sul corpo di uno dei coniugi
Prime risposte da autopsia sul corpo di uno dei coniugi

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">NUORO</span>, 10 <span class="caps">NOV</span> – C‘è una prima risposta dall’autopsia<br /> sul corpo di una delle due vittime del crollo della villetta<br /> bifamiliare a due piani a Tiana, nel Nuorese, provocato da<br /> un’esplosione dovuta a una fuga di gas. Guglielmo Zedda, 59<br /> anni, è morto per schiacciamento, sepolto dalle macerie che gli<br /> sono cadute addosso. Bisognerà invece attendere i 90 giorni di<br /> tempo chiesti dal medico legale Roberto Demontis per completare<br /> gli esami tossicologici per capire se ci sia stata un concausa<br /> dovuta all’inalazione del gas, di cui era satura la palazzina<br /> collassata su stessa dopo la deflagrazione. Domani l’autopsia<br /> verrà replicata – sempre nell’Istituto di medicina forense di<br /> Cagliari – sul corpo della moglie di Zedda, Marilena Ibba, di 55<br /> anni, morta mentre dormiva al piano superiore. A provocare l’esplosione potrebbe essere stata una<br /> macchinetta del caffè oppure un interrutore, azionati forse da<br /> Guglielmo Zedda, l’unico ritrovato nella cucina al primo piano<br /> della villetta, o dagli anziani genitori di Marilena, Duccio, di<br /> 90 anni, ed Eugenia Madeddu, di 83, estratti vivi nelle<br /> primissime ore seguite al crollo. Entrambi sono ricoverati a<br /> Sassari, l’uomo in Rianimazione al Santissima Annunziata, la<br /> moglie in Urologia delle cliniche di San Pietro.le condizioni di<br /> Duccio Ibba. Intanto a Tiana continuano i sopralluoghi dei periti della<br /> Procura di Oristano – è stata aperta un’inchiesta per disastro<br /> colposo, omicidio colposo e lesioni colpose – in sinergia con<br /> gli esperti dei Vigili del fuoco, per chiarire il punto esatto<br /> in cui è avvenuta la perdita di gas, un particolare importante<br /> per le contestazioni che gli inquirenti solleveranno a carico<br /> dei futuri indagati, finora infatti il fasciolo è stato aperto<br /> contro ignoti. Fondamentali saranno i rilievi sul contatore<br /> dell’abitazione già all’esame degli investigatori. Il sindaco Pietro Zedda ha già annunciato il lutto cittadino<br /> nel giorno dei funerali della coppia e l’allestimento della<br /> camera ardente in comune non appena le due salme avranno il<br /> nulla osta del magistrato per rientrare in paese. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.