Spiagge sarde depredate: 50kg sabbia e ciottoli in valigie

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Adm, materiale recuperato nell'aeroporto di Alghero
Adm, materiale recuperato nell'aeroporto di Alghero

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ALGHERO</span>, 26 <span class="caps">OTT</span> – Proseguono anche nei mesi di<br /> spalla per il turismo in Sardegna le ruberie di sabbia e<br /> ciottoli dalle spiagge isolane. Dal 15 settembre al 15 ottobre i<br /> funzionari dell’Agenzia Accise Dogane e Monopoli (Adm) insieme<br /> ai militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Alghero<br /> e in collaborazione con il personale della Sogeaal Security<br /> dell’aeroporto di Alghero hanno recuperato 19 chili di sabbia,<br /> 23 kg di ciottoli e 7 kg di conchiglie, occultati nei bagagli<br /> dei passeggeri in partenza dallo scalo catalano.<br /> I passeggeri fermati con il “bottino” sono di varie nazionalità:<br /> ungherese, ceca, austriaca, francese, spagnola e italiana. Il<br /> materiale, illecitamente prelevato dalle spiagge del nord<br /> Sardegna, è stato sequestrato e sono state applicate sanzioni<br /> amministrative, che vanno da un minimo di 500 euro ad un massimo<br /> di 3000 euro, previste dalla Legge regionale n. 16/2017.<br /> “Nonostante i serrati controlli e le campagne informative di<br /> sensibilizzazione, volte ad evitare il depauperamento dei lidi<br /> del mare, continua il malcostume di alcuni turisti, di portare<br /> via dalla spiaggia sabbia, conchiglie e ciottoli”, fanno sapere<br /> dall’Agenzia Accise Dogane e Monopoli. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.