This content is not available in your region

Lavoro:in sciopero pure dipendenti Consorzio bonifica Scalea

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Si allarga la protesta nel Cosentino, astensione per un giorno
Si allarga la protesta nel Cosentino, astensione per un giorno

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">SCALEA</span>, 20 <span class="caps">OTT</span> – Si allarga la protesta dei<br /> lavoratori dei Consorzi di bonifica del Cosentino: dopo la<br /> manifestazione dei dipendenti di Trebisacce anche i lavoratori<br /> del Consorzio di bonifica di Scalea hanno incrociato le braccia<br /> astenendosi dal lavoro per esprimere lo stato di drammaticità di<br /> centinaia di famiglie. I lavoratori hanno proclamato lo sciopero<br /> per la giornata di oggi per esprimere il dissenso per un piano<br /> industriale che mortifica le maestranze e preavvisa la chiusura<br /> del Consorzio. “Un’unità tra lavoratori dei Consorzi – dichiara<br /> Federica Pietramala, segretaria comprensoriale della Flai Cgil,<br /> a nome e per conto del sindacato unitario – che fa capire lo<br /> stato di disperazione di centinaia di famiglie mortificati nella<br /> loro dignità. Ricordiamo che i lavoratori anche per questa<br /> campagna irrigua, hanno garantito con il loro lavoro e a proprie<br /> spese una eccellente servizio irrigazione facendo andare avanti<br /> un settore, quello agricolo che rappresenta per l’intera area<br /> volano di sviluppo nei distretti più importanti della Calabria.<br /> Sindacati e lavoratori continueranno – ha aggiunto Pietramala<br /> nella dichiarazione unitaria – a difendere il loro diritto<br /> sacrosanto dei salari”.<br /> Le organizzazioni sindacali rappresentate oltre che dalla<br /> segretaria comprensoriale della Flai Cgil anche da Antonio<br /> Pisani(Fai Cisl) e Marco Stillitano (Filbi Uil), considerata<br /> l’attuale situazione e tensione dei lavoratori chiedono<br /> “all’amministrazione dell’Ente e all’amministrazione regionale<br /> che vengano trovate soluzioni immediate per i pagamenti dei<br /> salari a tutti. “Tutti i lavoratori in questa giornata – conclude Pietramala – tengono a ricordare l’articolo 4 della<br /> Costituzione<br /> ‘tutti i cittadini hanno pari dignità sociale…E` compito della<br /> Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale,<br /> che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei<br /> cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana’”.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.