This content is not available in your region

Consumi culturali in lenta risalita ma pesa caro energia

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Impresa Cultura Confcommercio, Sangalli: "Intervenga il governo"
Impresa Cultura Confcommercio, Sangalli: "Intervenga il governo"

<p>(di Mauretta Capuano) (<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 18 <span class="caps">OTT</span> – Lenta risalita dei consumi culturali,<br /> ancora molto lontani dai livelli pre-Covid, su cui ora incombe<br /> la minaccia del caro energia, dell’inflazione galoppante e della<br /> guerra in Ucraina che rischia di vanificare tutto. In autunno la<br /> spesa media mensile per famiglia potrebbe aggirarsi attorno ai<br /> 46 euro, con una riduzione di oltre il 20% rispetto ai 58 euro<br /> di settembre. Un calo, peraltro, trasversale a tutti i beni e<br /> servizi culturali e più accentuato per concerti, cinema e<br /> teatro. L’indice realizzato da Impresa Cultura<br /> Italia-Confcommercio e Swg raggiunge nei primi 9 mesi del 2022 i<br /> 68 punti (+9 punti sul 2021 e +12 sul 2020), ma è distante più<br /> di 30 punti dal valore di riferimento del 2019. E’ il quadro che viene fuori dall’indagine sui consumi<br /> culturali degli italiani dopo il Covid, presentata il 18 ottobre<br /> al Forum di Impresa Cultura Italia-Confcommercio a Roma,<br /> realizzata in collaborazione con Swg. A settembre il 17% degli italiani ha acquistato biglietti<br /> per visitare mostre, musei e siti archeologici e per andare al<br /> cinema, l’11% per concerti (spesa media pro capite di oltre 22<br /> euro in più rispetto a settembre 2021), l’8% per spettacoli<br /> all’aperto e il 6% per il teatro. Nei consumi televisivi, tra gli ultrasessantenni tiene la tv<br /> generalista, tra i giovani quasi la metà del consumo tv è<br /> veicolato da piattaforme a pagamento. A settembre si è<br /> registrata anche una forte crescita della fruizione tv<br /> attraverso piattaforme web gratuite, +23% du settembre 2021. Per<br /> i libri prevale la lettura in cartaceo, 34%, anche se cresce la<br /> quota in digitale, 20%, di lettori abituali a settembre. In<br /> flessione la lettura di quotidiani, -8% lettori abituali su<br /> settembre 2021. Il web si consolida principale canale di accesso<br /> a contenuti giornalistici e di informazione con 33% di lettori<br /> abituali a settembre, +4% sullo stesso mese del 2021. Per i<br /> turisti autunnali i beni e servizi culturali che incidono di più<br /> nella scelta della meta di vacanza sono: musei e siti<br /> archeologici (40%), eventi enogastronomici (38%), festival (28%)<br /> e mostre (27%). Per 2 italiani su 5 l’estensione del bonus<br /> cultura e la detrazione fiscale delle spese in cultura sono le<br /> misure più efficaci per la ripresa dei consumi. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.