Aspi: 11mila liguri aderiscono a class action da 4,5 mld

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Crucioli-Sansa, 'il 14/10 Tribunale Roma valuterà ammissibilità'
Crucioli-Sansa, 'il 14/10 Tribunale Roma valuterà ammissibilità'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">GENOVA</span>, 06 <span class="caps">OTT</span> – Più di 11 mila liguri hanno già<br /> aderito alla richiesta di una class action da 4,5 miliardi di<br /> euro contro Aspi per ottenere un risarcimento di 3.000 euro<br /> ciascuno per i danni d’immagine, economici e sociali subiti a<br /> causa del crollo del ponte Morandi e dei conseguenti cantieri<br /> autostradali infiniti. Lo rendono noto i consiglieri della Lista<br /> Sansa in Consiglio regionale, Ferruccio Sansa e Roberto Centi,<br /> promotori dell’azione affidata allo studio legale dell’avvocato<br /> Mattia Crucioli. “Un’udienza al Tribunale di Roma il 14 ottobre<br /> dovrà valutare l’ammissibilità della class action più grande<br /> della storia d’Italia – spiega Crucioli -. Entro 30 giorni ci<br /> sarà la pronuncia, in caso di ammissibilità si aprirebbe la fase<br /> delle adesioni”. “In Liguria c‘è stato il tentativo di inciuciare con Aspi,<br /> invece noi cerchiamo di inchiodare Aspi alle sue<br /> responsabilità”, afferma Sansa. Le pre adesioni sono state<br /> raccolte attraverso il sito www.classactionautostrade.org.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.