This content is not available in your region

Amatrice, 6 anni fa il sisma. "Un cantiere in movimento"

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Messa in ricordo.Presenti ministro, Legnini,Zingaretti e Salvini
Messa in ricordo.Presenti ministro, Legnini,Zingaretti e Salvini

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 24 <span class="caps">AGO</span> – “Un cantiere, finalmente in<br /> movimento”. Parole di monsignor Domenico Pompili, vescovo di<br /> Rieti, che sembrano definire le coordinate per il futuro di<br /> Amatrice e che arrivano nel giorno in cui ricorrono i sei anni<br /> dal sisma che, di fatto, la rase al suolo. Una giornata dedicata<br /> al ricordo ma anche una occasione per fare il punto sulla<br /> ricostruzione, sulla rinascita di un territorio duramente<br /> colpito. Il terremoto causò nel centro Italia 299 vittime: 237<br /> ad Amatrice, 51 ad Arquata (quasi tutte nella frazione di<br /> Pescara) e 11 a Accumoli. Nel corso della sua omelia Pompili ha<br /> affermato che ad Amatrice “a prima vista, tutto sembra fermo<br /> all’istantanea della torre che si erge isolata in mezzo al<br /> deserto” ma se “si guarda con più attenzione”, si scopre che “ci<br /> sono gru sparse qua e là. Per vedere, dunque, bisogna venire:<br /> ora è il tempo della ricostruzione, ma per arrivare a quella<br /> della rigenerazione vera e propria, occorre venire, sia pubblico<br /> che privato, sia Stato che società civile”. Anche se lentamente,<br /> con grande fatica, i principali cantieri – l’orfanotrofio Don<br /> Minozzi, il tunnel dei sotto servizi nel centro storico e<br /> l’ospedale – stanno facendo progressi. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.