Denuncia 20 anni di botte, la prescrizione li cancella

Access to the comments Commenti
Di ANSA
La vicenda giudiziaria in provincia di Torino
La vicenda giudiziaria in provincia di Torino

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TORINO</span>, 10 <span class="caps">AGO</span> – Aveva denunciato tra il 2014 e il<br /> 2015 botte, calci, pugni, schiaffi, umiliazioni ricevuti per<br /> oltre 20 anni dal marito e il processo è arrivato sei anni dopo,<br /> nel 2021. Un tempo che ieri ha costretto la giudice Stefania<br /> Cugge a prosciogliere l’imputato, un uomo di 57 anni del<br /> Chivassese, in provincia di Torino, per intervenuta<br /> prescrizione. La vicenda viene riportata dal quotidiano La<br /> Stampa, in cui i commenti dei legali delle due parti si<br /> schierano su fronti opposti. “Il giudice ha applicato la legge<br /> nel rispetto dei principi del giusto processo che impone la sua<br /> celebrazione in tempi ragionevoli – afferma il difensore<br /> dell’uomo, l’avvocato Pierpaolo Chiorazzo -. Tempi che in questo<br /> caso non sono stati rispettati, a prescindere dall’eventuale<br /> responsabilità del mio assistito”. “Questa purtroppo era la<br /> legge – dice la legale di parte civile, l’avvocata Sonia Maria<br /> Cocca -. Ora, grazie al “Codice rosso” (legge del 2019 a tutela<br /> della vittime di violenza domestica e di genere, ndr), le donne<br /> sono maggiormente tutelate”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.