Rifiuti: termovalizzatore e differenziata, piano per Roma pulita

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Gualtieri, a ottobre via libera. Riduzione 8% rifiuti nel 2030
Gualtieri, a ottobre via libera. Riduzione 8% rifiuti nel 2030

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 04 <span class="caps">AGO</span> – Rifiuti che rimangono in strada,<br /> cassonetti pieni, strade sporche: nella Capitale l’immondizia è<br /> ormai un’emergenza cronicizzata ma la crisi potrebbe arrivare ad<br /> avere una fine, anche se il punto di “eccellenza” non sarà<br /> proprio a portata di mano. Un termovalorizzatore e altri quattro<br /> impianti con l’ambizione di arrivare a “discarica zero”: questo<br /> il piano di Roberto Gualtieri per Roma pulita. Il primo<br /> cittadino, e commissario straordinario di governo, ha illustrato<br /> cifre, numeri e obbiettivi per ridare alla città la dignità che<br /> merita, attualmente inefficiente anche sul fronte differenziata<br /> “al 45,2%, un dato nettamente inferiore rispetto alla media<br /> nazionale del 61,3%”. Intanto una road map con un cronoprogramma preciso. “Nella<br /> veste di commissario straordinario emetterò una ordinanza che<br /> prenderà il Piano rifiuti come base, e con questa, entro e non<br /> oltre il 12 agosto, avvierò la valutazione ambientale<br /> strategica”, ha detto Gualtieri. Il piano definitivo sarà quindi<br /> approvato con l’ordinanza del commissario straordinario il 15<br /> ottobre. Contestualmente saranno pubblicate “le procedure di<br /> gara, per le manifestazioni di interesse di chi si vorrà<br /> candidare a realizzare gli impianti”. Roma vedrà una riduzione<br /> dei rifiuti dell’8,3 % “intorno al 2030” (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.