This content is not available in your region

Siccità: fontana a secco a Jesi, assessore adotta pesci rossi

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Poco ossigeno, da parco pubblico portati in laghetto di famiglia
Poco ossigeno, da parco pubblico portati in laghetto di famiglia

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">JESI</span>, 15 <span class="caps">LUG</span> – A seguito dell’ordinanza con cui il<br /> sindaco di Jesi (Ancona) sta cercando di contenere il consumo di<br /> acqua, una decina di pesci rossi che vivono nella fontana dei<br /> giardini pubblici sono stati ‘adottati’ dall’assessore<br /> all’Ambiente e al Benessere animale, Alessandro Tesei, e messi<br /> nel laghetto del giardino di casa sua, nello storico Palazzo<br /> Pianetti dove ha sede la Pinacoteca comunale con i quadri di<br /> Lorenzo Lotto. I pesciolini – tra le presenze più amate dai<br /> bambini che giocano nel parco cittadino – rischiavano di morire<br /> senza il necessario ricambio di acqua della fontana. Nonostante<br /> le pulizie regolari del gestore del bar del parco, lo scarso<br /> ossigeno li avrebbe condannati. Come riferito dal locale sito di<br /> informazione qdmnotizie, questa mattina Tesei e i tecnici del<br /> Comune si sono recati ai giardini per constatare la situazione<br /> e, vista l’impossibilità di sistemarli altrove, l’assessore ha<br /> deciso che li adotterà facendoli portare nel laghetto del<br /> giardino dell’abitazione di famiglia. Quando la fontana del<br /> parco pubblico sarà rimessa in funzione, i pesci rossi potranno<br /> essere riportati a ‘casa’ loro. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.