This content is not available in your region

Rifiuti: Gualtieri, Roma in difficoltà, strade ancora sporche

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ma dopo il rogo a Malagrotta è stato evitato il peggio
Ma dopo il rogo a Malagrotta è stato evitato il peggio

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 05 <span class="caps">LUG</span> – “Sappiamo che la città vive una<br /> difficoltà sul piano della raccolta dei rifiuti e<br /> conseguentemente del decoro urbano, ma è opportuno inquadrarla<br /> nel contesto in cui ci siamo trovati dopo l’incendio a<br /> Malagrotta”. Dopo l’incendio al Tmb2 che smaltiva circa 5 mila<br /> tonnellate di rifiuti indifferenziati a settimana, e che ha<br /> causato il parziale blocco anche del Tmb1, a Roma c’erano circa<br /> “8.100 tonnellate a settimana di rifiuti” che rischiavano di<br /> rimanere “in strada e con queste temperature è immaginabile che<br /> catastrofe sarebbe stata. Abbiamo trovato nuovi sbocchi ed<br /> evitato il peggio”. Lo ha detto il sindaco di Roma, Roberto<br /> Gualtieri, intervenendo in Assemblea capitolina per riferire<br /> sull’incendio al Tmb2 di Malagrotta del 15 giugno scorso. “Non c‘è dubbio che diverse aree della città abbiano<br /> sofferto in modo particolare: ancora adesso diverse strade sono<br /> sporche”, ha sottolineato Gualtieri. In merito alla<br /> ricollocazione dei rifiuti, Gualtieri ha ricordato che “Rida<br /> Aprilia si è impegnata a trattare fino a 3.800 tonnellate” e che<br /> “per quanto riguarda gli sbocchi extraregionali, i rifiuti sono<br /> stati portati in gran parte in discarica e in<br /> termovalorizzatori”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.