This content is not available in your region

L'iniziativa di Ishkar per Emergency: 22 fotografi per l'Afghanistan

Access to the comments Commenti
Di euronews
Lavoratori bevono il tè a fine giornata nei sobborghi di Mazar
Lavoratori bevono il tè a fine giornata nei sobborghi di Mazar   -   Diritti d'autore  Farshad Usyan via Emergency

Lorenzo Tugnoli, premio Pulitzer 2019 e World Press Photo 2019 e 2020, Rena Effendi che ha esposto anche alla Biennale di Venezia, e poi ancora Steve McCurry e Andrew Quilty, Emily Garthwaite, Solmaz Daryani. Sono solo alcuni dei fotografi che hanno messo a disposizione i loro scatti per sostenere Emergency in Afghanistan.

Foto in vendita fino al 18 agosto

Da oggi e fino al 18 agosto, le foto sono in vendita su**www.ishkar.com,**l'impresa che lavora con diversi partner in sostegno di alcuni Paesi martoriati da guerre e non solo (tra questi Yemen, Iraq e Afghanistan). 

"L’Afghanistan sta attraversando una profonda crisi economica e sociale, aggravata da una torrida siccità e dalle conseguenze di decenni di guerra che hanno fatto precipitare tre quarti dei 40 milioni di afgani in grave povertà", si legge nel comunicato di Emergency. 

Anche se la guerra in Ucraina domina le cronache internazionali, Emergency continua a svolgere il suo lavoro nel Paese come fa da 23 anni, curando più di sette milioni di persone nei centri medico-chirurgici di Kabul, Lashkar-Gah e Valle del Panshir, nel centro di maternità di Anabah e nei 44 Centri sanitari e Posti di primo soccorso dislocati in diverse aree remote del Paese. Un'attività che necessita di sostegno economico e solidarietà. Le foto che vedete in questa pagina, anche loro, sono in vendita. 

Oriane Zerah
Uomo col PakolOriane Zerah
Levison Wood
Uomo di etnia wakhiLevison Wood

*Ishkar è un’impresa sociale inglese nata a Kabul, che da 5 anni collabora con artisti ed artigiani in Paesi colpiti dalla guerra. Promuove una narrativa diversa per questi luoghi, spesso definiti dai titoli di cronaca che ne oscurano gli aspetti positivi, e promuove il loro patrimonio artistico, culturale e ambientale.