A Pavia i funerali di Gigi Bici, la figlia 'manchi tanto'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Don Marco, era un gigante buono sempre disponibile
Don Marco, era un gigante buono sempre disponibile

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">PAVIA</span>, 29 <span class="caps">GIU</span> – Si sono svolti questa mattina a<br /> Pavia i funerali di Luigi Criscuolo, noto come Gigi Bici, l’uomo<br /> ucciso lo scorso 8 novembre e ritrovato oltre un mese dopo, il<br /> 20 dicembre. Nella chiesa della Sacra Famiglia i parenti e gli<br /> amici, che non riescono a darsi pace per la sua morte, per la<br /> quale è in carcere la 40enne Barbara Pasetti, fisioterapista<br /> accusata di avere sparato all’uomo perché si era rifiutato di<br /> dare una lezione all’ex marito della donna. “Un uomo generoso, un po’ burbero, ma che sapeva<br /> emozionarsi. Un gigante buono, sempre disponibile”, lo ha<br /> descritto, nell’omelia, don Marco Labate, il giovane sacerdote,<br /> amico di famiglia, che ha celebrato il rito funebre. Ed è stato<br /> sempre don Marco, al termine della messa, a leggere un messaggio<br /> di una delle figlie, Katia: “Ti penso sempre, mi mancano i tuoi<br /> abbracci, quando mi stringevi forte e io, piccola come un<br /> granello, sparivo tra le tue braccia. Faccio finta che tu ci sia<br /> ancora, e io sia ancora bambina, e tu, con le tue mani<br /> rassicuranti, mi consoli quando piango…Mi manchi tanto, mi<br /> manchi sempre…Sei distante, ma sempre presente, a un passo dal<br /> cuore…Ti amo papà!”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.