Covid: Brusaferro, siamo in vantaggio ma non è novantesimo

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Su 4/a dose, valuteremo appena avremo dati, proteggere fragili
Su 4/a dose, valuteremo appena avremo dati, proteggere fragili

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">RONCHI</span> <span class="caps">DEI</span> <span class="caps">LEGIONARI</span>, 18 <span class="caps">GIU</span> – “Stiamo giocando una<br /> partita, siamo in vantaggio ma non è il novantesimo. Non<br /> dobbiamo abbassare la guardia”. Con questa immagine Silvio<br /> Brusaferro ha sintetizzato la situazione della pandemia,<br /> rispondendo alla domanda su come potrebbe diffondersi il Covid<br /> in autunno e come affrontare il crescente numero di casi degli<br /> ultimi giorni. Nel corso di un incontro al Festival del giornalismo<br /> organizzato dalla Associazione Leali delle notizie, Brusaferro<br /> ha spiegato che “a fronte di tantissimi infettati o reinfettati,<br /> l’impatto ospedaliero e i casi di morte sono limitati. Insomma,<br /> conviviamo con il virus, grazie alla copertura immunitaria; la<br /> campagna vaccinale ha registrato una adesione del 90 per cento,<br /> è un atto di fiducia da parte dei cittadini, e per questo ci<br /> guardano anche dall’estero. Una quota limitata di persone” non<br /> si è vaccinata. In merito a una eventuale quarta dose, Brusaferro ha detto<br /> che la situazione sarà “valutata appena avremo i dati. L’Italia<br /> insieme con Stati Uniti, Francia, Germania è tra i Paesi più<br /> avanzati nel raccogliere i dati. Ci sono sperimentazioni in<br /> corso – ha aggiunto – Occorre proteggere i più fragili, sono<br /> coloro che pagano il prezzo più alto”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.