This content is not available in your region

Caro gasolio: pescatori Vasto bloccano pesce 'straniero'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Stop tir, anche d'accordo con venditori e grossisti ittici
Stop tir, anche d'accordo con venditori e grossisti ittici

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">VASTO</span>, 30 <span class="caps">MAG</span> – Pescatori di Vasto e Termoli<br /> bloccano camion con pesce di importazione. E’ accaduto, questa<br /> mattina, a partire dalle 10, nello scalo di Punta Penna, nella<br /> città vastese, dove si sono ritrovati numerosi marittimi<br /> arrivati da Termoli e del posto, fermi con le barche da alcune<br /> settimane nell’ambito delle manifestazioni di protesta nazionali<br /> contro il “caro gasolio”. Concordi nel “paralizzare” l’arrivo sul mercato di prodotti<br /> ittici provenienti da altre zone, hanno impedito ad alcuni<br /> camion con grossisti a bordo di scaricare il pescato importato<br /> così come il carico. Presenti agenti di Polizia e Guardia di Finanza davanti le<br /> strutture dei due grossisti. I manifestanti hanno poi dialogato<br /> con i venditori ittici i quali hanno convenuto con le ragioni<br /> dello “stop” alla pesca e deciso di aderire alla manifestazione.<br /> Di conseguenza non è stato scaricato pescato di importazione.<br /> Intanto, a Termoli (Campobasso) il tavolo permanente nel mercato<br /> ittico diventa presidio attivo h 24. “La protesta continua e<br /> organizzeremo nuove iniziative” dichiara Paola Marinucci,<br /> Presidente dell’Associazione Armatori Pesca Molise. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.