This content is not available in your region

A Sochi il vertice tra Putin e Lukashenko per rinforzare l'alleanza contro l'Occidente

Access to the comments Commenti
Di euronews
Lukashenko e Putin
Lukashenko e Putin   -   Diritti d'autore  Ramil Sitdikov/Sputnik   -  

 A Sochi a colloquio dall'alleato di sempre, il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha incontrato il suo omologo russo Vladimir Putin cui ha ribadito la sua lealtà.

Questo nonostante le voci che ultimamente si rincorrono e che vogliono l'uomo forte di Misk un po' scocciato dal conflitto ucraino.

L'incontro coincide con un vertice dell'alleanza per la sicurezza dell'Organizzazione del trattato per la sicurezza collettiva (Csto). 

Lukashenko ha recentemente criticato i membri della Csto, inclusi Armenia e Kazakistan, affermando che le sanzioni contro Russia e Bielorussia avrebbero potuto essere evitate se l'organizzazione avesse presentato un fronte più unito. Le sanzioni occidentali alla Bielorussia hanno vietato il 70% delle sue esportazioni nell'Ue.

Sebbene Minsk non sia stata direttamente coinvolta nell'invasione russa dell'Ucraina, Mosca ha utilizzato il territorio bielorusso per  trasportare mezzi e uomini. Non solo, Minsk ha cambiato la sua costituzione per consentire l'uso di armi nucleari russe sul suolo bielorusso.

Gran parte dell'incontro di oggi è stata dedicata alla ricerca di alternative per le importazioni, in particolare per semiconduttori e altri beni innovativi, poiché i due paesi temono di rimanere indietro nell'innovazione industriale. 

Tuttavia, ci si aspetta che Lukashenko spinga anche per un ruolo maggiore nei negoziati Russia-Ucraina, viste le recenti dichiarazioni sul suo desiderio di pace. 

A medio termine, ci si aspetta che sia la Russia che la Bielorussia spingano la Csto verso posizioni politiche più unite contro l'Occidente.