Napoli: sequestrate 11 edicole votive riconducibili alla camorra

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Carabinieri e Polizia Locale in azione in due quartieri a Napoli
Carabinieri e Polizia Locale in azione in due quartieri a Napoli

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">NAPOLI</span>, 21 <span class="caps">FEB</span> – Undici edicole votive ritenute<br /> riconducibili a persone legate al cartello camorristico<br /> conosciuto come l’“Alleanza di Secondigliano” sono state<br /> sequestrate dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando<br /> Provinciale di Napoli, del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale e<br /> dalla Polizia Municipale di Napoli nei quartieri del<br /> Vasto-Arenaccia e di San Carlo Arena.<br /> Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Alessandra<br /> Converso e dal procuratore di Napoli Giovanni Melillo, sono<br /> partite dopo il sequestro di tre statue sacre del ’600<br /> (precedentemente collocate nella dismessa Chiesa “Santissima<br /> Maria del Rosario” di via San Giovanni e Paolo di questo<br /> capoluogo) ritenute nella disponibilità delle famiglie mafiose<br /> Mallardo-Bosti-Contini. Le edicole, allestite per la<br /> celebrazione di figure criminali e realizzate anche occupando<br /> abusivamente il suolo pubblico, sono state affidate al Comune di<br /> Napoli, anche al fine di consentire l’adozione dei conseguenti<br /> provvedimenti amministrativi. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.