This content is not available in your region

Questura vieta raduno paramilitare no vax vicino Roma

Access to the comments Commenti
Di ANSA
"Per addestrare alla resistenza. Ora marcia sulla Capitale"
"Per addestrare alla resistenza. Ora marcia sulla Capitale"

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 05 <span class="caps">FEB</span> – E’ stato vietato dalla questura il<br /> raduno no vax in programma dal 10 al 13 febbraio ai Pratoni del<br /> Vivaro, nei comuni di Rocca di Papa e Velletri, nella zona dei<br /> Castelli Romani, alle porte di Roma. Un’adunata per “addestrare<br /> alla resistenza i non vaccinati” e organizzare una sorta di<br /> “esercito civile di liberazione nazionale” che aveva messo in<br /> allerta da subito le forze dell’ordine. Il provvedimento di<br /> divieto, ai sensi degli articoli 18 e seguenti del Testo unico<br /> delle leggi di pubblica sicurezza, è stato notificato ieri<br /> recependo le analisi fatte in sede di Comitato per l’ordine e la<br /> sicurezza pubblica, tenutosi nei giorni scorsi in Prefettura”.<br /> Lo stop al maxi-raduno, spiega la questura, “è l’esito di<br /> valutazioni con cui sono state evidenziate serie criticità per<br /> l’ordine e la sicurezza pubblica. Saranno predisposti, pertanto,<br /> specifici servizi interforze di ordine e sicurezza pubblica<br /> diretti a controllare il rispetto del provvedimento stesso, con<br /> ordinanza della Questura e con l’impiego dei reparti della<br /> Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di<br /> finanza e con il supporto delle polizie locali per gli specifici<br /> servizi di viabilità”. Gli organizzatori però non mollano e<br /> sarebbero intenzionati a violare il divieto. Nicola Franzoni,<br /> segretario del Fronte di Liberazione Nazionale in un video<br /> messaggio sui social chiarisce: “Saremo ai pratoni del Vivaro<br /> dal 10 al 13 febbraio e daremo vita all’esercito civile di<br /> liberazione nazionale con giuramento solenne di servizio al<br /> tricolore e all’Italia. Sarà una milizia non armata. Chi viene<br /> giurerà fedeltà all’esercito del Fronte. Faremo un gruppo capace<br /> di liberare l’Italia”. E dà poi appuntamento al 14 febbraio, con<br /> una “marcia su Roma”, per la “resa dei conti”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.