This content is not available in your region

Scuola: paritaria Milano, 'esclusi da piattaforma Green pass'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Nappo (Freud), è come fossimo dei ristoratori
Nappo (Freud), è come fossimo dei ristoratori

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 14 <span class="caps">SET</span> – “La piattaforma nazionale per la<br /> verifica del Green pass al personale insegnante e amministrativo<br /> è stata attivato solo per le scuole statali e non per le<br /> paritarie rendendo complessi, lunghi e tortuosi i controlli. Una<br /> vergogna”: è la denuncia che emerge dal mondo delle scuole non<br /> statali di cui si fa portavoce Daniele Nappo, direttore<br /> dell’Istituto Freud di Milano. In pratica – è stato spiegato – il sistema pubblico consente<br /> il controllo della validità in corso del certificato verde e<br /> segnala la scadenza in tempo reale. Le scuole paritarie, non<br /> potendovi accedere, devono monitorare i dipendenti – docenti,<br /> impiegati e tutti gli addetti – giorno per giorno attraverso<br /> un’applicazione per verificare la validità del Green pass. Al<br /> contrario i dirigenti delle scuole statali vengono avvisati<br /> automaticamente dal portale in tempo reale con un ‘allarme’<br /> (alert) che segnala il certificato scaduto. “E’ incomprensibile l’attuale scelta del Ministero<br /> dell’Istruzione che chiediamo di modificare subito – sottolinea<br /> Nappo -. Si costringono i dirigenti a diventare come i<br /> ristoratori obbligati alle verifiche con i clienti. Ma i nostri<br /> sono dipendenti e la piattaforma già esiste ed è nata in<br /> collaborazione con il Ministero della Salute. Le scuole non<br /> statali ancora una volta vengono considerate di serie B<br /> nonostante siano paritarie e quindi equipollenti alle scuole<br /> pubbliche. Perché ancora queste differenze?”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.