ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sziget, inizio col botto per il mega-festival ungherese

Lettura in corso:

Sziget, inizio col botto per il mega-festival ungherese

Sziget, inizio col botto per il mega-festival ungherese
Dimensioni di testo Aa Aa

È iniziata col botto la prima giornata dello Sziget, il festival musicale più grande e longevo d'Europa, arrivato in Ungheria alla sua 25esima edizione.

In migliaia, nel palco principale, hanno atteso l'arrivo di Kendrick Lamar: lo show del rapper losangelino, da poco vincitore di un premio Pulitzer, è iniziato con mezz'ora di ritardo, accolto da un'enorme boato del pubblico.

Dal 1993, il festival si tiene nell'Isola fluviale Òbuda, la più grande tra quelle situate sul Danubio: di qui il nome Sziget, che in Ungherese significa per l'appunto "isola".

Negli anni si è fatto sempre piû numeroso il pubblico della Kermesse, famosa per la sua commistione di rock, hip hop, metal ed elettronica: con questa edizione gli organizzatori sperano di battere il record di presenze stabilito nel 2016, superando i mezzo milione di spettatori.

Il tutto grazie a un cartellone che per i prossimi sette giorni porterà a esibirsi tra le acque del Danubio nomi come i Gorillaz, gli Arctic Monkeys, Lana del Rey e l'ex frontman degli Oasis, Liam Gallagher.