ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuova scossa a Lombok e Bali, magnitudo 6.2

Lettura in corso:

Nuova scossa a Lombok e Bali, magnitudo 6.2

Nuova scossa a Lombok e Bali, magnitudo 6.2
@ Copyright :
REUTERS/Beawiharta
Dimensioni di testo Aa Aa

Scossa (forte) di assestamento

LOMBOK (INDONESIA) - Nuova violenta scossa di terremoto a Lombok: i sismografi dell'Istituto di Geofisica degli Stati Uniti, che registravano in questi giorni uno sciame sismico dopo la scossa di domenica, ora hanno rilevato una magnitudo 5.9, ad una profondità di 10 km.
Domenica 5 agosto la scossa principale era stata di 6,9.

L'agenzia indonesiana di sismologia ha stimato la scossa odierna a magnitudo 6,2.

Cresce il numero delle vittime

Ancora una scossa di terremoto nell'isola di Lombok, in Indonesia. Si è verificata in queste ore, colpendo una zona già devastata dal sisma di domenica scorsa, che ha causato 347 vittime, secondo l'ultimo bilancio riportato dall'agenzia di stampa governativa Antara.

Un'altra agenzia governativa indonesiana ha aggiornato la cifra a 381 vittime.
Purtroppo, un considerevole aumento rispetto alla triste statistica di appena un giorno fa.

Scossa percepita anche a Bali

La scossa è stata udita nitidamente anche a Bali e all'aeroporto internazionale, dove si scatenate scene di autentico panico.

Nel fermo immagine tratto da un telefono cellulare, si legge: "Un altro terremoto è avvenuto di nuovo dopo le preghiere di mezzogiorno...Preghiamo Allah!"

DOY SAFANDO BALI

Le operazioni di salvataggio

Lo sciame sismico che persiste sull'isola di Lombok complica le operazioni di soccorso e salvataggio dei sopravvissuti, se ancora ce ne sono, sotto le macerie. E si profila un'autentica crisi umanitaria. Migliaia di persone sono rimaste senza casa e hanno un disperato bisogno di acqua, cibo, e medicinali.

Secondo i dati ufficiali, in costante aggiornamento, i feriti sono 1487 e gli sfollati 156.000, una cifra altissima.

Anche attraverso i social network, vengono lanciati appelli a medici e infermieri, affinchè si rechino a dare il loro contributo a Lombok.

In tutta l'isola di Lombok sono state allestite tende di emergenza. Che stanno diventando il luogo dove si svolgono i funerali delle tante, troppe vittime.

Migliaia di turisti hanno già lasciato l'isola di Lombok, alcuni sui voli extra forniti dalle compagnie aeree e altri sui traghetti per la vicina isola di Bali.

I turisti fuggono dall'isola di Lombok.

Il maledetto Anello di Fuoco

L'Indonesia si trova sul cosiddetto Anello di Fuoco del Pacifico, un'area di grande attività sismica e vulcanica in cui ogni anno si verificano circa 7000 terremoti, la maggior parte dei quali senza causare danni.

Nessun rischio tsunami

Sutopo Purwo Nugroho, portavoce dell'Agenzia indonesiana per la mitigazione delle calamità naturali (BNPB), ha scritto su Twitter: "I funzionari hanno rivelato che l'epicentro del terremoto è sulla terra e così non esiste il rischio di tsunami".