ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarost 5: a bordo voci di trattative con la Spagna per l'attracco

Lettura in corso:

Sarost 5: a bordo voci di trattative con la Spagna per l'attracco

Sarost 5: a bordo voci di trattative con la Spagna per l'attracco
Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora incerto il futuro della Sarost 5, la nave di una società di gas bloccata a largo della Tunisia da oltre una settimana con a bordo 40 migranti tra cui 2 donne incinte e un ferito. Sono stati messi in salvo dall'equipaggio della Sarost 5 dopo essere partiti dalla Libia a bordo di un gommone, sulla rotta verso l'Europa. La Tunisia, insieme a Malta e l'Italia hanno rifiutato di farla attraccare.

Nessun giornalista a bordo. Le uniche notizie e immagini filmate con un telefono che arrivano dalla nave sono state diffuse da Sergio Scandura, l'inviato di Radio Radicale in contatto con una rifugiata che si trova sull'imbarcazione.

Nelle ultime ore la donna ha lanciato l'allarme, grazie per il vostro aiuto affinché la nostra situazione venga conosciuta nel mondo sono le parole pronunciate in un audio in possesso di Scandura, diffuse dal suo account twitter. Preghiamo, continua la donna perché si arrivi ad una soluzione che ci faccia uscire da questa sofferenza.

Stremati, senza assitenza medica, i passeggeri alcuni dei quali non vogliono andare in Tunisia, condividono le scarse razioni di cibo con l'equipaggio, come chirarisce il contatto a bordo.

A bordo voci non confermate parlano di trattative in corso con la Spagna, ci spiega telefonicamente Scandura, anche se, continua l'inviato, nelle discussioni potrebbe entrare in gioco il risarcimento per lo stallo da diversi giorni, della nave commerciale. Intanto secondo le ultime notizie in possesso del giornalista, la Open Arms nelle prossime ore si dovrebbe avvicinare alla Sarost 5.