ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

ESCLUSIVA - Intervista al ministro degli Esteri Iran: L'Europa sia più attiva su pace e sicurezza

Lettura in corso:

ESCLUSIVA - Intervista al ministro degli Esteri Iran: L'Europa sia più attiva su pace e sicurezza

ESCLUSIVA - Intervista al ministro degli Esteri Iran: L'Europa sia più attiva su pace e sicurezza
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Europa sottovaluta il suo potere e la sua influenza: dovrebbe essere più attiva nel promuovere la pace e la sicurezza. Lo ha detto a Euronews in un'intervista esclusiva il ministro degli Esteri Iraniano Javad Zarif.

"Quello di cui abbiamo bisogno dagli europei non è solo l’impegno politico, che hanno messo...adesso dobbiamo vedere le misure in atto nella pratica, non semplicemente per iscritto, non semplicemente a parole, bensì nel settore bancario, nel settore degli investimenti, dell’energia, dei trasporti, nel settore delle piccole e medie imprese. Credo che in generale l’Europa stia sottostimando il suo potere e la sua influenza, pensiamo che dovrebbe essere più attiva nella pace e nella sicurezza regionale, nella pace e sicurezza internazionale e nella promozione di una maggiore cooperazione e dialogo", ha detto Zarif al giornalista di Euronews Saeid Jafari.

Cosa pensa delle parole di Putin e Trump sulla Siria?

"Abbiamo una buona comunicazione e un buon coordinamento con la Russia e con il governo siriano e continueremo ad averli. I nostri obbiettivi qui sono molto chiari, questi sono i nostri scopi e l’obbiettivo della Federazione Russa, ed è di combattere contro il terrorismo e contro l’estremismo.

Adesso se il presidente Trump vuole prendersi il merito di questo, dovrebbe prendersi il merito per il sostegno a Daesh, che è quello che gli Stati Uniti e i loro alleati hanno fatto fin dall’inizio. Il fatto che le armi degli Stati Uniti, le loro armi siano state trovate nelle mani dell’Isis e di altre organizzazioni estremiste è documentato, è documentato da fonti occidentali. Quindi penso che tutti dovremmo guardare alle realtà, chi ha combattuto il terrorismo, chi ha combattutto l’estremismo sono i siriani e chi lavora con il popolo siriano", ha aggiunto Zarif.

Intanto l'Iran ha presentato una denuncia contro gli Stati Uniti davanti alla Corte Internazionale dell'Onu per la reimposizione delle sanzioni, definita illegale.