ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I dieci momenti "awwww" dei Mondiali di Russia (fino ad ora)

Lettura in corso:

I dieci momenti "awwww" dei Mondiali di Russia (fino ad ora)

I dieci momenti "awwww" dei Mondiali di Russia (fino ad ora)
Dimensioni di testo Aa Aa

Ci avviciniamo ai quarti di finale del Mondiale di Russia 2018 e possiamo già fare un primo bilancio dei momenti che difficilmente dimenticheremo, anche una volta che sarà calato il sipario sulla competizione calcistica più scintillante del pianeta.

Ecco perché la Coppa del Mondo è una roba davvero unica.

1. I mondiali uniscono le persone

Le ballerine di Bolshoi, con addosso i costumi dello spettacolo, guardano insieme i rigori di Russia e Spagna da un iphone.

La ballerina che ha postato il video, Bruna Gaglianone Cantanhede, ha affermato che la visione dei rigori è avvenuta durante la produzione di Bolshoy di Raymonda, così "le ballerine hanno potuto darvi un'occhiata prima di salire sul palco".

2. I giocatori di squadre avversarie che si consolano dopo le partite

La competizione durante la Coppa Mondiale può essere cosi' stressante che a fine partita i giocatori delle squadre avversarie si sono abbracciati, consolandosi a vicenda. Dopo una partita straziante, il giocatore del Belgio Romelu Lukaku ha preso da parte l'avversario Shinji Kagawa e lo ha consolato per l'eliminazione del Giappone.

Anche allenatori di squadre opposte hanno fatto lo stesso con i giocatori della squadra avversaria. Dopo la vittoria dell'Inghilterra sulla Colombia , l'allenatore inglese, Gareth Southgate, ha raggiunto l'allenatore della Colombia Jose Pekerman per confortare Mateus Uribe.

Ma i giocatori non sono gli unici a consolarsi a vicenda dopo le partite. Fuori dai riflettori, anche i tifosi di diverse squadre si sono dati conforto a vicenda.

Una folla di tifosi colombiani ha consolato un giovane tifoso polacco disperato perchè la sua squadra aveva appena perso contro la squadra del Sud America.

3. Gli giocatori ringraziano i fans per il supporto

E' sempre commovente vedere giocatori che ringraziano i fan per il supporto dopo la partita. La squadra giapponese ha dimostrato come possa esserci una forte unione tra giocatori e tifosi con la grande ovazione ricevuta dopo l'indimenticabile partita contro il Belgio.

La risposta dignitosa del Giappone all'eliminazione, con tanto di spogliatoio pulito e bigliettino di ringraziamento, ha fatto una strage di cuori in tutto il mondo.

4. I giocatori condividono un momento di riflessione nonostante le differenze

A volte i giocatori condividono più della passione per il calcio, come i momenti di preghiera prima o dopo la partita.

Dopo la sfida per un posto agli ottavi, il giocatore di Panama, Fidel Escobar, ha raggiunto il belga Romelu Lukaku in un momento di raccoglimento.

5. Differenti nazionalità si riuniscono per festeggiare una vittoria

Niente può esprimere meglio l'atmosfera dei mondiali come le immagini dei tifosi di differenti nazionalità che celebrano la vittoria insieme. Fan messicani hanno festeggiato la vittoria contro la Germania che ha salvato il Messico dall'eliminazione nonostante avesse perso contro la Svezia lo stesso giorno.

Diversi video dei messicani che abbracciano i coreani sono girati sui social quel giorno.

Il giornalista James Wagner ha filmato il console coreano che viene portato dai tifosi messicani in trionfo fuori dall'ambasciata della Corea del Sud in Messico.

6.Eccezioni che permettono a tutti di vedere i mondiali

I mondiali potrebbero aver portato un'enorme vittoria alle donne iraniane a cui è stato permesso di guardare la partita accanto agli uomini nello stadio, per la prima volta dal 1980. L'account twitter ufficiale della squadra irananiana ha twittato una foto di una folla di uomini e donne che tifavano insieme.

7. Amicizie inaspettate

Non c'è niente di meglio che stringere amicizia in maniera inaspettata. Tifosi di differenti nazionalità sono stati colti dalle fotocamere mentre festeggiavano e cantavano insieme dopo una partita.

Ad esemppio: comico francese John Sulo che canta insieme ai tifosi giapponesi il classico One Piece dopo la partita del 24 giugno tra Senegal e Giappone.

8. Ricordare i propri cari la passione per il calcio

Ogni mondiale porta con sé momenti indimenticabili ma anche vecchi ricordi. Le folle di tifosi che si sono riunite per tifare i propri Paesi nel 2018 hanno ricordato a una donna scozzese quanto suo marito fosse appassionato del mondaile di calcio.

Helen Bunker ha condiviso una foto di suo marito su Twitter alla Coppa del Mondo FIFA del 2014 a Rio de Janeiro, in Brasile. "Quattro anni fa mio marito stava morendo per un cancro e quindi ha deciso di partire per i mondiali in Brasile" ha twittato. Bunker ha sottolineato la gioia che si intravede sul volto del marito nella foto. "guardate quel sorriso sulla faccia, la gioia mista a felicità ed eccitamento. Io amo i mondiali " ha twittato.

9. Le persone aiutano i tifosi disabili a guardare la partita.

Una disabilità puo' escludere alcune persone dalla visione della partita. Ma cosi' come le comunità si riuniscono a vedere la partita, anche ai disabili viene offerto un supporto per vederla. In Brasile, un interprete ha aiutato i tifosi ciechi a seguire i match della nazionale.

Nel frattempo, in Russia, i tifosi di differenti Paesi hanno sollevato un fan egiziano sulla sedia a rotelle cosi da poter tifare la squadra durante la cerimonia di apertura dei mondiali.

10. I sogni diventano realtà

I mondiali possono rendere i sogni realtà.

Grazie a una foto diffusa in modo virale, un ragazzo brasiliano originario delle favelas potrà incontrare il suo eroe Philippe Coutinho alla fine dei mondiali.

Il ragazzo era stato fotografato con una maglia fatta a mano con il nome del numero 11 Coutinho che ha richiamato l'attenzione del giocatore che l'ha contattato e gli ha inviato una maglia ufficiale e altri gadget.