ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'astronauta Thomas Pesquet a euronews: "Lo spazio ci fa sognare"

Lettura in corso:

L'astronauta Thomas Pesquet a euronews: "Lo spazio ci fa sognare"

L'astronauta Thomas Pesquet a euronews: "Lo spazio ci fa sognare"
Dimensioni di testo Aa Aa

L'astronauta francese Thomas Pesquet, una celebrità in patria e conosciuto in tutto il mondo per la sua missione a centinaia di chilometri dalla Terra è da poco tornato dalla sua missione di sei mesi sulla stazione spaziale internazionale.

Le sue avventure ispirano le nuove generazioni a raggiungere le stelle. Con i bambini delle scuole presso l'Euro Space Center in Belgio, Thomas ha voluto condividere le sue esperienze spaziali.

"È stato il periodo più straordinario della mia vita- afferma-. Vista dall'orbita la Terra è così piccola, minuscola e isolata....e questo è quello che non riusciamo a capire veramente, che non possiamo afferrare quando siamo qui sulla Terra.Uscire dalla porta in una tuta spaziale per una passeggiata nello spazio è stato fantastico! Ero appeso all'esterno della stazione solo con due dita e guardavo sotto i miei piedi 450 chilometri di vuoto. Questa è stata l'esperienza più estrema che abbia mai provato."

Euronews: "Com'è stato tornare sulla Terra in quella capsula e riprendere a respirare aria fresca?"

"Ero molto felice, molto sollevato . continua Thomas- ma non mi sentivo molto bene fisicamente. Tornare dopo sei mesi sulla Terra senza sentire gli effetti della gravità è molto difficile, ma in realtà era come se tutto fosse aumentato. Per esempio gli odori: potevo sentire l'odore di colonia delle persone che mi hanno raccolto dalla capsula, e poi i colori, i contrasti, tutto era al massimo. Questo è il tipo di sensazione che ho avuto quando sono tornata sullaTerra. "

La passione di Thomas per lo spazio ha chiaramente lasciato un segno sul suo giovane pubblico in Belgio.

"Mi è piaciuto molto Thomas e mi ha inspirato a voler andare nello spazio, perché fluttuare nell'aria sembra incredibile e voglio farlo anche io", ci racconta un bambino. Una ambizione condivisa anche dalle ragazze.

"Penso che sia grandioso perché è stato nello spazio! Andare in un altro universo è davvero pazzesco, anche io ci voglio andare", esclama un'altra bambina.

Ma lo spazio affascina grandi e piccoli e forse è più di un semplice sogno. Come ci spiega Thomas, lo spazio ci aiuta a puntare in alto nella vita.

"Riusciamo a ispirare i giovani di tutta Europa. C'è un enorme potenziale per sognare in quello che facciamo nello spazio. Non si tratta solo di questioni tecniche o scientifiche: questa esperienza ha il potenziale per ispirare le persone a realizzare i loro sogni e a fare del loro meglio. Io certamente li incoraggio a farlo".

Thomas non vede l'ora di tornare in orbita, ma non sa bene quando.

"Ci vuole un'enorme quantità di lavoro sul campo per far volare alcune persone nello spazio, io ho fatto la mia parte e continuerò a farla finché forse chiameranno di nuovo il mio numero. Spero di ritornare sulla stazione almeno entro il 2024: molti si sono impegnati in quel senso e quindi spero di avere una seconda possibilità prima di quella data, se rimango in salute".