ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giuseppe Conte, il prossimo sesto Premier non parlamentare già con le prime grane

Lettura in corso:

Giuseppe Conte, il prossimo sesto Premier non parlamentare già con le prime grane

Giuseppe Conte, il prossimo sesto Premier non parlamentare già con le prime grane
Dimensioni di testo Aa Aa

"Non vi ho votato, e non posso neppure considerarmi un simpatizzante, allora non vi conoscevo. E in questi 4 anni di alto incarico non ho ricevuto una telefonata una che contenesse qualche indicazione volta a interferire nel delicato incarico che ho ricoperto".

Queste le parole che ha rivolto Giuseppe Conte, premier indicato da Luigi Di Maio per il governo M5s-Lega, durante un convegno sulla giustizia organizzato dal Movimento 5 Stelle nel corso di quest'anno, riferendosi alla chiamata da parte del Movimento per il ruolo da componente laico del consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, da cui si è dimesso appena entrato in corsa per il governo a 5 Stelle.

Nato a Volturara Appulla, in provincia di Foggia, 54 anni, separato con un figlio di dieci anni, Giuseppe Conte vive a Roma, dove è titolare di uno studio legale, ma fa la spola con Firenze, sede della sua cattedra di professore di Diritto Privato.

Giuseppe Conte non è un parlamentare e sarebbe la sesta volta nella storia della Repubblica Italiana che un Premier non venga scelto tra i rappresentanti di Camera e Senato.

Per Conte "autonomia e indipendenza della magistratura ma non solo, sono valori fondanti di ogni tipo di attivita' giurisdizionale" aveva affermato durante il convegno. Legalita' e semplificazione sono le parole d'ordine che utilizza spesso nei suoi discorsi, a partire da quello di 'investitura' a ministro ombra dei 5 stelle, nel febbraio scorso, aperto citando le "specifiche prerogative" affidate dalla Costituzione al presidente della Repubblica nella formazione del governo. Tra i suoi obiettivi combattere "l'ipertrofia normativa" che "penalizza gli onesti e gli operatori che vogliono rispettare le regole" e' il primo che mise allora in cima al suo programma, insieme alla necessita' di "semplificare al massimo tutti i passaggi burocratici".

Un curriculum invidiabile: laurea in Giurisprudenza e poi vari master in giro per il mondo. A Palazzo Chigi, comunque è già entrato una volta, appena laureato come membro della commissione per la riforma del codice civile. Anche se le prime grane per Giuseppe Conte, arrivano già ora dalla verifica del suo curriculum e del suo passato, sui quali si sono scatenati media e social. I "ranking" di Conte si possono leggere nel curriculum di dodici pagine di Conte, pubblicato sul sito della Camera dei Deputati. Ma il corrispondente dall'Italia del New York Times, Jason Horowitz, ha iniziato a fare le sue verifiche per accertarsi che tutte le informazioni relative al futuro primo ministro italiano siano vere.