ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scioglimento Eta: cosa ne pensano i parenti delle vittime?

Lettura in corso:

Scioglimento Eta: cosa ne pensano i parenti delle vittime?

Dimensioni di testo Aa Aa

L'Eta dice addio alla lotta armata. L'organizzazione terroristica basca, che per anni ha seminato morte e paura in Spagna, ha annunciato l'inizio di un nuovo ciclo politico che prevede lo scioglimento di tutte le sue strutture operative.

Ma cosa ne pensano i famigliari delle vittime? Si calcola che l'Eta abbia ucciso nei decenni più di 800 persone. 853 per la precisione.

Tra queste c'é il capo della polizia basca Carlos Diaz Arcocha fatto saltare in aria con una bomba piazzata sotto la sua auto nel marzo del 1985.

La figlia di Arcocha, Teresa, è molto critica sull'annuncio dei militanti baschi:

"Quello che provo è molta tristezza. " ha detto "sono triste perchè tutti questi anni di terrorrismo non hanno portato a niente. E' stato molto doloroso continuare a vivere nei Paesi Baschi, I terroristi non hanno ottenuto nulla. I loro complici adesso sono all'interno delle istituzioni dove avrebbero potuto essere già da 50 anni se avessero accettato la democrazia come ha fatto il resto del popolo spagnolo".

I parenti delle vittime non accettano, tra le altre cose, che nessuno dei militanti dell'Eta abbia chiesto perdono per quello che ha fatto.

"Avrebbero dovuto sciogliersi chiedendo perdono" continua la figlia di Arcocha "collaborando con la giustizia e facendo luce sui delitti ancora irrisolti senza tante messe in scena".

La presidente del comitato delle vittime del terrorismo di San Sebastian Consuleo Ordoñez punta il dito anche sul governo.

"Non è questa la fine dell'Eta che vogliamo. Soprattutto non è questa la fine dell'Eta che noi meritiamo. La fine dell'Eta avrebbe potuto essere diversa, avrebbe dovuto essere diversa e sarebbe stata diversa se il nostro governo ci avesse messo un minimo di impegno".

Secondo Consuelo Ordoñez l'unica frase decente che i terroristi potrebbero pronunciare dovrebbe essere: "non saremmo mai dovuti esistere".