ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Missione Gaia: uno sguardo inedito sulla Via Lattea

Lettura in corso:

Missione Gaia: uno sguardo inedito sulla Via Lattea

Missione Gaia: uno sguardo inedito sulla Via Lattea
Dimensioni di testo Aa Aa

Gli astronomi festeggiano un nuovo traguardo. Grazie alla missione Gaia, il progetto dell'Agenzia spaziale europea (ESA) che vuole disegnare una mappa tridimensionale della Via Lattea, oggi conosciamo un po' meglio la nostra galassia. Due telescopi hanno sondato i circa 2 miliardi di stelle della Via Lattea dal loro lancio in orbita, nel dicembre 2013.

Jeremy Wilks, euronews: "Per gli scienziati qui all'Osservatorio di Parigi e in qualsiasi parte d'Europa è ora di riscrivere i libri di testo. Questo vi dà un'idea di quanto significativa sia la missione Gaia. Ora hanno dati incredibilmente precisi sui miliardi di stelle che ci sono nella Via Lattea e possono così riscrivere la storia della nostra galassia proiettandola verso il futuro. Lavoreranno su questi dati per i decenni a venire".

L'astronomo François Mignard, uno dei padri fondatori di Gaia, ci spiega perché questi dati fanno la differenza: "_Possiamo riassumere questo con due aggettivi: quantità e varietà. La quantità sono il numero degli oggetti che Gaia è stata in grado di misurare: 1 miliardo 700 milioni, ed è una prima in assoluto. Varietà, invece, perché ora abbiamo immagini in profondità, immagini nel cielo e abbiamo la distanza - che è il parametro più difficile da misurare per gli astronomi -. Tutto ciò fa sì che Gaia sia eccezionale e che sia una svolta per l'astronomia della Via Lattea e probabilmente per la nostra conoscenza dell'universo inter_o".

La missione Gaia non è ancora finita, anzi. Ulteriori dati verranno pubblicati nei prossimi quattro anni, con l'obiettivo che il telescopio offra nuove informazioni su oggetti come asteroidi nel nostro sistema solare, insieme a maggiori informazioni sul funzionamento della nostra galassia.