ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele nega responsabilità nell'uccisione di un ingegnere di Hamas

Lettura in corso:

Israele nega responsabilità nell'uccisione di un ingegnere di Hamas

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele nega di essere responsabile dell'uccisione in Malaysia dell'ingegnere palestinese Fadi al-Batsh.

L'esponente di Hamas, 35 anni, era un ricercatore specializzato in energia. Il ministro della Difesa dello Stato ebraico, Avigdor Lieberman, parla di uno scontro interno palestinese.

"Era un esperto nella costruzione di razzi ed è possibile che la sua morte sia legata all'intervento di servizi segreti stranieri", sostiene il vice Primo ministro della Malaysia, Ahmad Zahid Hamidi.

Le immagini delle telecamere di sicurezza mostrano che i due aggressori hanno atteso la vittima per 20 minuti. La famiglia dello scienziato accusa il Mossad.

"Il Mossad israeliano è l'unico responsabile degli assassinii di persone istruite, perché sa che saranno loro a liberare la Palestina - sostiene lo zio di Al-Batsh, Jamal - Era uno scienziato palestinese e ha ricevuto un premio dal Primo Ministro malese per il suo lavoro nella scienza dell'elettronica".

Israele cerca di impedire che la salma di al-Batsh sia inumata a Gaza, dove era nato, facendo pressione sull'Egitto. La Jihad Islamica minaccia "vendetta".