ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I paesi baltici a Trump: "più protezione dalla Russia"

Lettura in corso:

I paesi baltici a Trump: "più protezione dalla Russia"

I paesi baltici a Trump: "più protezione dalla Russia"
Dimensioni di testo Aa Aa

Nonostante Trump si vanti che nessuno più di lui sia riuscito ad essere cosi duro con la Russia, restano molte perplessità e divisioni all'interno dell'amministrazione Usa su come gestire i rapporti con il Cremlino. A fugare ogni dubbio sono le relazioni tra il presidente statunitense e i baltici. Durante le celebrazioni per il centenario dall'indipendeneza dall'impero russo i capi di stato di Estonia, Lettonia e Lituania, si sono recati a Washington per riaffermare quella alleanza in chiave anti-Mosca.

Donald Trump. presidente Usa: Trump questo summit mostra al mondo l'amicizia profonda e duratura con i paesi baltici , un grazie quindi da parte del popolo americano . Avremo altri 100 anni di una relazione lunga e solida oggi si celebra il centenario dalla vostra indipendenza, congratulazioni.

A twiitter il Presidente affida la sintesi di un incontro che al di là del centenario, serve a garantire maggiore protezione dalla Russia, tanto da scrivere a chiare lettere: "Proteggeremo il nostro confine meridionale".

La regione balcanica, che rischia di tornare un focolare di tensione all'interno dell'Europa è lo scenario dove l'attrito tra Washington e Mosca si amplifica. Numerose nazioni tra cui Serbia e Croazia si stanno avviando verso un notevole processo di riarmo, al quale si aggiunge la questione dell'ingresso del Montenegro nella Nato.

Per le tre piccole nazioni in questione è obbligatorio ricercare la protezione di una grande potenza esterna al Mar baltico. L'ascesa alla casa Bianca di Trump ha inizialmente preoccupato Estonia Lettonia e Lituania per le iniziali promesse di riavvicinamento al Cremlino. Ma I tempi da allora sono cambiati, oggi i leader baltici hanno fiducia in Trump tanto da dedicare il 2% del pil alla spesa bellica dell'alleanza atlantica.