ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Casa bianca gela tutti: nessun incontro con Kim Jong-Un

Lettura in corso:

La Casa bianca gela tutti: nessun incontro con Kim Jong-Un

La Casa bianca gela tutti: nessun incontro con Kim Jong-Un
Dimensioni di testo Aa Aa

Ore di speranza, il disgelo che sembrava prossimo tra Washington e il dittatore nordcoreano Kim Jong-Un, poi il realismo, per non dire passo indietro, che torna con le dichiarazioni della portavoce della Casa Bianca. Frasi tese a gelare gli entusiasmi mentre sembrava che Trump avrebbe accettato l'invito di Kim Jong-Un a vedersi entro maggio.

Sarah Sanders, portavoce della Casa bianca ha detto: "Siamo molto chiari. Gli Stati Uniti hanno fatto zero concessioni, ma la Corea del Nord ha fatto alcune promesse. Quindi questo incontro non avverrà senza azioni concrete che corrispondano alle promesse che sono state fatte dalla Corea del Nord".

Il riferimento è al messaggio recapitato a Washington da Pyongyang tramite la delegazione sudcoreana, promesse secondo le quali Kim Jong-Un sarebbe pronto a sospendere i test nucleari.

Fatti che hanno fatto sperare tanti dal segretario delle nazioni unite alla cancelliera tedesca Angela Merkel che ha detto: "Per quanto riguarda la Corea del Nord e del Sud e un possibile incontro con il presidente degli Stati Uniti d'America, si può vedere che una posizione internazionale coesa, comprese le sanzioni, può portare a spiragli di speranza: la chiamerò un barlume di speranza".

Grandi facilitatori delle relazioni tra Pyongyang e Washington, i giochi olimpici invernali sudcoreani che hanno segnato il disgelo tra le la Corea del Nord e i mediatori sudcoreani.