ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il segretario USA per l'energia: i combustibili fossili aiutano a combattere gli stupri

Lo ha suggerito Rick Perry durante una conferenza a Washington

Lettura in corso:

Il segretario USA per l'energia: i combustibili fossili aiutano a combattere gli stupri

Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo l’ex governatore del Texas e oggi segretario dell’energia, Rick Perry, i combustibili fossili possono aiutare a combattere le violenze sessuali in Africa. L’opinione è stata espressa giovedì 2 novembre durante un convengo sulle politiche energetiche a Washington. Perry stava spiegando come i villaggi africani possano beneficiare dall’elettricità creata da combustibili fossili.


“Sono appena tornato dall’Africa e penso di aver sentito una donna che diceva che ci sono persone che muoiono. Vi dico perchè: in Africa, per via della mancanza di energia che hanno li, c’è bisogno che i carburanti fossili facciano arrivare l’energia a questi villaggi”, ha detto Perry, alla guida per 15 anni dello stato USA che vanta la maggiore produzione di energia, scettico sui cambiamenti climatici.

“Una giovane ragazza mi ha detto: una delle ragioni per cui l’elettricità è così importante per me non è solo il non dover piu’ cercare di leggere alla luce del fuoco. Con quei fumi [tossici] che uccidono letteralmente le persone. Ma anche da un punto di vista degli stupri: quando le luci sono accese, la luce illumina, se volete, la giustizia questi tipi di atti”, ha detto Perry. “Quindi, dal punto di vista di come realmente si influisce sulla vita delle persone, i combustibili fossili giocheranno un ruolo in questo. Mi viene da pensare che avranno un ruolo positivo”.

Il segretario per l’energia ha anche ribadito il suo scetticismo sul ruolo dell’uomo nei cambiamenti climatici. E’ stato nominato a dicembre 2016 nonostante, da candidato alla Casa Bianca nel 2012, avesse proposto la ‘rottamazione’ del Dipartimento dell’energia. In effetti era stato proprio un lapsus su questo argomento durante un dibattito televisivo nazionale a compromettere la sua campagna elettorale.

Dopo questa dichiarazione, la più grande organizzazione ambientalista americana, il Sierra Club, ha diffuso un duro tweet in cui ha chiesto le dimissioni di Perry.


Uno degli obiettivi di Trump è quello di espandere la produzione domestica di energia derivata da fonti fossili. Il Dipartimento dell’energia ha fatto sapere che la frase di Perry era volta a sottolineare come l’utilizzo dell’elettricità possa migliorare le condizioni di vita in Africa. “Il segretario stava puntualizzando che che mentre molti americani danno l’elettricità per scontata, ci sono persone in altri paesi che sono colpite in maniera negativa dalla sua mancanza”, ha detto Shaylyn Hynes, un portavoce dell’ agenzia. Lo riporta The Hill

In Africa, durante una conferenza sull’energia la settimana scorsa, “una persona ha spiegato [a Perry] come la luce possa fare da deterrente contro le aggressioni sessuali e possa aiutare la sicurezza in zone remote”, ha aggiunto Hynes. “Un altro gli ha raccontato di come le donne nel suo paese debbano andare ogni giorno in negozio per prendere il latte perché non hanno un frigorifero funzionante. Queste storie forti sono rimaste con lui, e ha voluto condividerle con la platea di Washington”.