ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Urne chiuse in Repubblica Ceca, Babis in testa

L'imprenditore miliardario, nonché ex ministro delle Finanze, cacciato con l'accusa di frode, alla guida del movimento populista Ano, è in testa con circa il 30% delle preferenze

Lettura in corso:

Urne chiuse in Repubblica Ceca, Babis in testa

Dimensioni di testo Aa Aa

Dovrebbe essere Andrej Babis il vincitore di questa tornata elettorale in Repubblica ceca, stando almeno alle prime proiezioni.

L’imprenditore miliardario, nonché ex ministro delle Finanze, cacciato con l’accusa di frode, leader del movimento populista Ano, Azione dei cittadini insoddisfatti è in testa con circa il 30% delle preferenze.
Seguono i populisti estremisti anti-islam ed euroscettici del Spd di Tomio Okamura con l’11,39% e terzi i comunisti Kscm con l’11,2, seguiti dal partito dei Pirati 9, 48%.

Stando sempre alle prime proiezioni sono 9 su 31 le formazione che hanno superato la soglia di sbarramento del 5 % e che quindi entreranno in parlamento rendendo impossibile prevedere che tipo di coalizione Babis potrebbe guidare.

Alcuni partiti politici infatti hanno aperto al governo con Ano a condizione che il miliardario non sia il primo ministro.

Babis, forte anche dell’appoggio del presidente Milos Zeman, non ha però intenzione di rinunciare alla poltrona di premier.

In quelle che sono le settime elezioni politiche in Repubblica Ceca dalla divisione della Cecoslovacchia, nel 199,3 l’affluenza alle urne si è attestata intorno al 60%.