ULTIM'ORA

Il debutto di Donald Trump alle Nazioni Unite

Il presidente staunitense si soffermerà su Iran e Corea del Nord nel suo primo discorso all'Assemblea Generale. Lunedì aveva espresso sostegno al segretario generale Guterres.

Lettura in corso:

Il debutto di Donald Trump alle Nazioni Unite

Dimensioni di testo Aa Aa

È il giorno del primo discorso di Donald Trump davanti all’Assemblea Generale dell’ONU. Lunedì in un incontro di alto livello il presidente statunitense aveva moderato i toni nei confronti dell’istituzione, affermando di sostenere “la grande visione di riforma” del segretario generale Antonio Guterres e denunciando che la burocrazia è un ostacolo al funzionamento dell’ONU.

“Sono curioso di sapere come Trump immagini il ruolo delle Nazioni Unite riformate in futuro – afferma Frans Timmermans, vice-presidente della Commissione Europea – penso che europei e statunitensi condividano valori fondamentali, indipendentemente dalle amministrazioni. Dobbiamo assicurarci che i nostri valori fondamentali siano proiettati su scala mondiale e per questo abbiamo bisogno delle Nazioni Unite, Nazioni Unite riformate”.

Le Nazioni Unite devono diventare un’organizzazione “più efficace e flessibile”, ha commentato Guterres durante l’incontro con Trump dopo il quale 126 Paesi hanno appoggiato la dichiarazione statunitense su meno burocrazia.

“Il nuovo segretario generale Guterres è molto impegnato nelle riforme delle Nazioni Unite, lo sosteniamo completamente”, commenta la commissaria europea Cecilia Malmstroem. “Chiaramente non si deve andare verso l’indebolimento delle Nazioni Unite”.

Secondo anticipazioni del discorso, Trump chiederà di aumentare la pressione su Iran e Corea del Nord e difenderà la sua visione politica basata sull’unilateralismo.