ULTIM'ORA

La lunga carriera dell'attore Gastone Moschin

Aveva interpretato il mitico architetto Melandri in "Amici miei"

Lettura in corso:

La lunga carriera dell'attore Gastone Moschin

Dimensioni di testo Aa Aa

Si terranno mercoledì 6 settembre a Narni Scalo i funerali di Gastone Moschin.

L’attore, morto lunedì all’età di 88 anni, era l’ultimo sopravvissuto della banda del mitico film di Monicelli Amici miei. Celeberrimo in Italia, era noto anche all’estero. Il Figaro lo ha definito “uno dei più talentuosi attori comprimari del grande cinema italiano”.

La sua carriera cinematografica inizia negli anni ’50, quando lavora con registi come Anton Giulio Majano e Nanni Loy. Il successo arriva però negli anni ’60, in particolare con Anni ruggenti di Luigi Zampa e Signore e Signori di Pietro Germi. Moschin si distingue per la sua versatilità, trovandosi a suo agio sia nelle commedie che nei film drammatici.

È del 1975 il suo ruolo più famoso, quello per cui i più lo ricordano ancora oggi. In Amici miei Moschin interpreta l’architetto Rambaldo Melandri, protagonista delle celebri “zingarate” insieme a Ugo Tognazzi, Philippe Noiret, Adolfo Celi e Duilio Del Prete.

Oltre al cinema, Moschin aveva al suo attivo una lunga carriera teatrale. Negli anni ’80 aveva lanciato la sua compagnia, con la quale aveva spaziato da Goldoni a Miller. Per la televisione, inoltre, negli anni 2000 era apparso nella fortunata serie Don Matteo al fianco di Terence Hill.

Moschin era stato ricoverato lo scorso 30 agosto all’ospedale di Terni, a seguito del peggioramento di una grave cardiopatia cronica.

Nel dargli l’addio, la figlia Emanuela ha scritto: “Per me eri tutto”.