ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Venezuela: Maduro sotto assedio, sciopero generale e scontri


Venezuela

Venezuela: Maduro sotto assedio, sciopero generale e scontri

In Venezuela è iniziato con un morto a Merida negli scontri tra manifestanti e forze dell’ordine, lo sciopero di 48 ore contro il presidente Maduro e il suo progetto di riforma costituzionale. Caracas è stata di nuovo teatro di violenti scontri. Mentre 13 paesi del continente americano chiedono a Maduro di rinunciare alle elezioni dell’assemblea costituente previste per domenica, il leader dell’opposizione Leopoldo Lopez ha registrato un video dagli arresti domiciliari: “Oggi il Venezuela fronteggia una minaccia veramente seria. Questa minaccia è il progetto di un’assemblea costituente portato avanti da Maduro e i suoi alleati. Con due obiettivi: primo annullare la Repubblica e il ruolo della legge, secondo soggiogare il popolo venezuelano” – ha detto Lopez.

Intanto gli Stati Uniti hanno sanzionato 13 tra alti funzionari e ministri di Caracas e minacciato di estendere le misure punitive al campo economico; Maduro ha rigettato le sanzioni definendole ‘insolenti’ e si è complimentato con i tredici sanzionati regalando loro delle spade. Intanto il Paese fronteggia un crisi senza precedenti e i morti durante le manifestazioni sono 100 da aprile, inizio delle proteste.

Il tweet del sindaco di Caracas Antonio Ledezma, oppositore di Maduro