ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Parigi, lancia l'auto contro la polizia: ucciso


mondo

Parigi, lancia l'auto contro la polizia: ucciso

Il terrorismo torna a colpire in Francia.
Un uomo, alla guida di una utilitaria con una bombola di gas, ha provato a investire una camionetta della polizia sugli Champs Elysées, provocando la reazione degli agenti.
L’attentatore è stato fatto uscire dall’auto e poi ucciso. Nell’automobile sono state rinvenute armi, tra le quali anche un mitragliatore kalashnikov.
La polizia conosce l’identità dell’uomo, un trentaduenne della Val-d’Oise, noto ai servizi antiterrorismo perché considerato “radicalizzato”.
Non si registrano feriti, e neppure vittime, oltre all’attaccante.

“È la dimostrazione ancora una volta del livello estremamente alto dell’allerta. Nei prossimi giorni presenterò un disegno di legge per prorogare lo stato d’emergenza. Proporremo anche norme che ci permetteranno di uscire dallo stato d’emergenza mantenendo però condizioni di sicurezza. Se vogliamo proteggere i cittadini dobbiamo essere capaci di dotarci di alcune norme che permettano di prevenire attacchi del genere, controllare soggetti a rischio e scongiurare attacchi contro i civili e le forze di sicurezza”.

La Francia vive in stato d’emergenza dagli attentati del 13 novembre del 2015.
Appena dieci giorni fa, l’Eliseo ha annunciato la creazione di una struttura antiterrorismo, formata da una ventina di analisti col compito di coordinare e orientare le iniziative strategiche dei servizi di intelligence e degli apparati di sicurezza.

mondo

Portogallo: continuano le operazioni di soccorso