ULTIM'ORA

Venezuela: proteste contro Maduro, guerra urbana a Caracas

Lettura in corso:

Venezuela: proteste contro Maduro, guerra urbana a Caracas

Dimensioni di testo Aa Aa

È guerra frontale tra l’opposizione antichavista e il governo venezuelano di Nicolas Maduro. Nelle ultime manifestazioni di protesta nella capitale Caracas 257 persone sono rimaste ferite. Altre manifestazioni si sono svolte nelle principali città del Paese. L’opposizione chiede che venga interrotto il processo lanciato dal Capo dello Stato che intende riscrivere la Costituzione. Maduro ha già lanciato il processo con il quale verranno eletti i membri della futura Assemblea Costituente. Nessun passaggio referendario è previsto per l’entrata in vigore della nuova carta costituzionale. Durante gli scontri con le forze dell’ordine a Caracas lo stesso leader dell’opposizione Henrique Capriles è stato attaccato.

“Siamo qui in strada perchè il governo ha fermato la porta della democrazia” dice Capriles. “Per questo scendiamo in strada. Non c‘è da mangiare, mancano le medicine e oltre tutto non vogliono che la gente possa votare. Cosa volete che faccia la gente? Fa quello che fa oggi. E qual‘è la risposta? Ieri il Ministro della Difesa ha detto che non avevano aggredito nessuno: per Dio, eccolì qui”.

Mentre in strada l’opposizione faceva i conti con i lacrimogeni e i manganelli delle forze armate, il Presidente Maduro persisteva nel denunciare i sotterfugi dell’imperialismo statunitense che ordirebbe a suo avviso un colpo di Stato ai danni del Venezuela:

“È successo qualcosa di peggiore e di ancora più orripilante del governo di Barack Obama che è il governo di Donald Trump. Il quale ha dato l’ordine alla nostra destra filo-yankee di distruggere il Venezuela in qualunque modo per consegnarlo in un piatto d’argento all’intervento dello straniero. Intervento al quale ci opponiamo e ci opporremo con la vita stessa” ha detto Maduro arringando la folla dei suoi sostenitori e ricorrendo alla tipica retorica della tradizione chavista.

Dall’avvio dell’ultima ondata di proteste contro il governo di Maduro, a inizio aprile, 62 persone sono morte negli scontri con le forze dell’ordine secondo il calcolo dell’opposizione; 59 le vittime secondo il governo.