ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Primo turno presidenziali francesi: le reazioni internazionali

Il risultato dell’europeista Emmanuel Macron al primo turno delle presidenziali francesi viene accolto con soddisfazione dalle istituzioni comunitarie.

Lettura in corso:

Primo turno presidenziali francesi: le reazioni internazionali

Dimensioni di testo Aa Aa

Il risultato dell’europeista Emmanuel Macron al primo turno delle presidenziali francesi viene accolto con soddisfazione dalle istituzioni comunitarie.

“Vedere le bandiere della Francia e dell’Unione Europea festeggiare il risultato di Emmanuel Macron è la speranza e il futuro della nostra generazione”, twitta il capo della diplomazia europea Federica Mogherini.

Il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker ha augurato buona fortuna per i prossimi giorni a Emmanuel Macron, riporta il suo portavoce Margaritis Schinas.

In Germania, dove Macron il 16 marzo aveva incontrato la cancelliera Angela Merkel, il portavoce del governo Steffen Seibert elogia il suo programma per “un’Unione Europea forte e un’economia sociale di mercato forte”.

Il Cremlino ha fatto sapere di rispettare i risultati e di non sostenere alcun candidato, nonostante Marine Le Pen a fine marzo sia stata ricevuta dal presidente russo Putin. A suo favore si è espresso il presidente della commissione affari esteri della Duma Konstantin Kosachev che scrive: “La prima impressione è che elezioni francesi assomiglieranno alla lotta fra Clinton e Trump negli Stati Uniti. La stessa lotta fra la volontà di restare fedele alle vecchie politiche da un alto e la speranza di cambiamento dall’altro. Come previsto i candidati perdenti sostengono Macron. Le Pen può contare soltanto soltanto su se stessa. La speranza è l’ultima a morire”.

“Elezioni molto interessanti in corso in Francia”, ha commentato il presidente statunitense Donald Trump domenica su Twitter.