ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Valanga fango in Colombia: oltre 250 morti, si cercano i dispersi


Colombia

Valanga fango in Colombia: oltre 250 morti, si cercano i dispersi

Ci sono almeno 62 minori tra le 254 persone rimaste uccise dalla gigantesca valanga di fango che ha devastato la città di Mocoa, in Colombia. L’ultimo bilancio è stato reso noto dal presidente Juan Manuel Santos che ha raggiunto il sud del Paese.

I feriti sarebbero 400. Non c‘è una cifra precisa del numero dei dispersi, si sostiene che siano circa 200. Mentre circa 400 soccorritori perlustrano il territorio per recuperare i corpi e consegnarli alle famiglie, l’aviazione militare sta portando attrezzature, acqua e medicine.

Le linee elettriche sono fuori uso, i superstiti hanno bevuto acqua piovana per sopravvivere.

“Noi, come amministratori, lavoratori e i cittadini di Villagarzon, stiamo facendo quanto umanamente possibile per recuperare i corpi dal fiume e portarli qui al cimitero – dice il sindaco della cittadina, Jhon Ever Calderón – Oggi abbiamo il sostegno della polizia e l’esercito”.

Venerdì notte, i fiumi Mocoa, Sangoyaco e Mulatos sono straripati a causa delle piogge torrenziali degli ultimi giorni, causando un “mare di fango” che ha spazzato via case e infrastrutture. I quartieri più devastati nella città che conta oltre 40.000 abitanti sono quelli più poveri, dove vivono le persone sfollate dagli anni ’60, a causa del conflitto armato contro le Farc.

Italia, Israele e Russia hanno chiesto informazioni sui loro connazionali che si presume fossero in un ostello lungo una strada colpita dalla frana.

Presidenziali in Ecuador: Moreno in testa, ma il conservatore Lasso denuncia frode

Repubblica dell'Ecuador

Presidenziali in Ecuador: Moreno in testa, ma il conservatore Lasso denuncia frode