ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia: ucciso attentatore aeroporto di Parigi. Era un francese


Francia

Francia: ucciso attentatore aeroporto di Parigi. Era un francese

Torna l’incubo terrorismo in Francia. Stamattina la doppia azione di un sospetto simpatizzante dell’Isis già schedato dalla polizia.

Prima un poliziotto è stato ferito a un posto di blocco su una strada a nord di Parigi e poi l’aggressore, dopo aver cambiato macchina è andato all’aeroporto di Orly, dove ha rubato l’arma di una soldatessa a cui l’aveva sottratta con violenza. L’uomo è stato ucciso.

Quelli che inizialmente sembravano due episodi distinti si sono rivelati un’unica sequenza.

Il ministro degli interni francese Bruno Le Roux conferma: “Quest’uomo si era fatto notare a Vitry per aver rubato un’auto e per essere entrato in un bar dove aveva minacciato le persone al suo interno. Era la stessa persona che è stata controllata stamattina Garges-les-Gonesse dans le Val d’Oise. Un controllo terminato male perché l’uomo ha aperto il fuoco su di un poliziotto con una pistola a pallini di piombo”.

Ancora una volta un cane sciolto mette l’esagono in fibrillazione. L’assalitore, che sembra volesse recarsi in un Mac Donald dello scalo, forse per compiere una strage, era riuscito a prendere in ostaggio la soldatessa afferrandola per il collo, secondo alcuni testimoni.

Era di nazionalità francese, di circa 38 anni, pregiudicato per traffico di stupefacenti. Era stato sotto osservazione dei Servizi di antiterrorismo perché sospettato di essersi radicalizzato in carcere.