ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trump al Congresso chiede unità con un discorso che piace

Martedì sera, le prime ore di mercoledì in Europa, Donald Trump ha rivolto un discorso alle camere riunite del Congresso.

Lettura in corso:

Trump al Congresso chiede unità con un discorso che piace

Dimensioni di testo Aa Aa

Martedì sera, le prime ore di mercoledì in Europa, Donald Trump ha rivolto un discorso alle camere riunite del Congresso.

La grande sorpresa per analisti e semplici osservatori è che Trump non ha fatto Trump.
Il presidente ha parlato per un’ora e mezza mostrando per la prima volta dalla sua investitura l’autorevolezza e lo spessore di un vero Capo di Stato .

Qui di seguito i momenti salienti.

“È un principio di base quello secondo cui chi spera di essere accolto in un Paese sia in grado di sostenersi finanziariamente.
In America questa legge ancora non esiste.
Cambiando il sistema per cui sostituiamo un’immigrazione senza abilità particolari con una basata su criteri di merito, ne avremo molti benefici; ci permetterà di risparmiare, di aumentare i salari e di aiutare le famiglie della classe media, incluse quelle degli immigrati”.

“In questo momento, le aziende americane sono tra le più tassate al mondo. I miei esperti stanno elaborando la riforma fiscale che ridurrà l’aliquota per le nostre imprese, in modo che possano competere e crescere ovunque e con chiunque.
Allo stesso tempo forniremo sgravi fiscali per la classe media. Dobbiamo creare condizioni di parità per le aziende americane e i nostri lavoratori. Dobbiamo farlo”.

“Per rilanciare la ricostruzione nazionale chiederò al Congresso una legge che mi permetta di investire 1 trilione di dollari, finanziati attraverso il sistema pubblico e privato, in grado di creare milioni di nuovi posti di lavoro”.

“Stasera chiedo al Congresso di ritirare e sostituire l’Obamacare. Obbligare gli americani a acquistare l’assicurazione sulla salute voluta dal governo non è stata la soluzione giusta per il Paese. Un modo per rendere l’assicurazione sanitaria alla portata di tutti è quello di ridurre il costo dell’ assicurazione sanitaria stessa. E questo è ciò che ci accingiamo a fare. (…) Così Chiedo a tutti i democratici e repubblicani al Congresso di lavorare insieme per salvare gli americani dal disastro dell’ Obamacare”.