ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Rex Tillerson in Messico, tensione sulle politiche migratorie


Messico

Rex Tillerson in Messico, tensione sulle politiche migratorie

Tentare di ricucire gli strappi. Appare una vera e propria missione impossibile quella del Segretario di Stato Americano Rex Tillerson, giunto in Messico per incontrare il Presidente Enrique Peña Nieto. Accolto all’aeroporto dall’ambasciatrice statunitense a Città del Messico, Tillerson compie una visita di due giorni sullo sfondo delle tensioni tra i due Paesi a causa del giro di vite sulle politiche migratorie e della minaccia di espulsioni di massa annunciati da Donald Trump.

Politiche inaccettabili per il Ministro degli Esteri messicano Luis Videgaray: “Vorrei dire chiaramente e ci tengo a sottolineare che il governo e il popolo messicano non hanno intenzione d’accettare misure che siano imposte in maniera unilaterale da un governo straniero. Non abbiamo alcuna intenzione di accetterlo e non è nell’interesse del Messico” ha detto in conferenza stampa.

Alla visita in Messico partecipa anche il Segretario alla Sicurezza Interna John Kelly che, assieme a funzionari del governo messicano, esaminerà questioni di politica migratoria. Un tema scottante: alla vigilia della visita di Stato l’amministrazione Trump ha infatti reso note le nuove linee guida in materia di sicurezza nazionale: facilitare e velocizzare le espulsioni; estendere alla polizia locale l’incarico di controllo e denuncia degli immigrati in situazione irregolare; scoraggiare le pratiche per la richiesta di asilo. Benzina sul fuoco per le relazioni già decisamente tese tra il governo messicano e la nuova amministrazione statunitense.

Al via a Ginevra nuovo round di negoziati diretti per la pace in Siria

Svizzera

Al via a Ginevra nuovo round di negoziati diretti per la pace in Siria