This content is not available in your region

Grecia: l'accoglienza dei migranti sempre più difficile

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Grecia: l'accoglienza dei migranti sempre più difficile

<p>Il freddo e la mancanza di mezzi rende insostenibili le condizioni di vita nei centri di accoglienza per i migranti in Grecia. </p> <p>Un esempio è il campo allestito a <strong>Moira</strong> , sull’isola di Lesbo. <br /> Nell’ultima settimana tre persone sono morte. La causa del decesso sarebbe l’intossicazione da monossido di carbonio creatosi con l’utilizzo di stufe malfunzionanti. </p> <p>Hermand, un ospite del campo, congolese, spiega: </p> <p><em>Viviamo come animali. Nessuno potrebbe accettare queste condizioni. Inoltre, la procedura di asilo greca è totalmente arcaica.</em></p> <p>Segaurin invece è algerino, dice:</p> <p><em>Le condizioni sono disumane. Nelle tende fa molto freddo. Ci fanno stare come animali.</em></p> <p>La situazione sull’isola di Lesbo è insostenibile anche per la popolazione locale. La capacità di accoglienza è ufficialmente di circa 3.500 persone, in realtà i rifugiati bloccati qui sono almeno 5.000. </p> <p>Dakis è un abitante di Lesbo, spiega:</p> <p><em>In questo momento, la Grecia non può sostenere finanziariamente il fenomeno della migrazione, dice un abitante dell’isola. Le aziende chiudono e gli stessi greci ricominciano ad emigrare. La verità è che non abbiamo i mezzi per l’accoglienza.</em> </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="fr"><p lang="it" dir="ltr"><a href="https://twitter.com/hashtag/Grecia?src=hash">#Grecia</a> Circa 100 migranti (di nazionalità pakistana e algerina) sono da ieri 1F in sciopero della fame nel centro di detenzione di <a href="https://twitter.com/hashtag/Corinto?src=hash">#Corinto</a></p>— Jolie Rouge (@JigginoRuss) <a href="https://twitter.com/JigginoRuss/status/827191955629174785">2 février 2017</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>