ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Usa: contro Donald Trump Greenpeace issa striscione visibile da Casa Bianca


USA

Usa: contro Donald Trump Greenpeace issa striscione visibile da Casa Bianca

Un appello alla resistenza agli attacchi di Donald Trump contro la giustizia ambientale, sociale ed economica: lo ha lanciato Greenpeace con uno striscione issato da sette attivisti su una gru a Washington e visibile dalla Casa Bianca. Due ambientalisti si sono incatenati.

Greenpeace critica in particolare due progetti di oleodotto accantonati da Barack Obama e rispolverati dal neo presidente statunitense.

“Se vi trovaste nel parco sud della Casa Bianca, vedreste questo striscione contro la presidenza”, dice Jason Schwartz, addetto stampa di Greenpeace. “Il simbolismo è che siamo qui espressamente per protestare contro questa amministrazione”.

Tramite decreto, Trump ha rilanciato il Dakota Access, il cui tracciato era stato bocciato dal genio militare a dicembre dopo una vasta mobilitazione di nativi americani ed ecologisti, e il Keystone XL bloccato da Obama in nome della lotta contro i cambiamenti climatici.

Di un’estensione di 1900 chilometri, quest’ultimo punta a trasportare il petrolio canadese delle sabbie bituminose dell’Alberta fino al Nebraska. Se il governo di Ottawa si è rallegrato della decisione di Trump per le sue eventuali ricadute sull’occupazione, negli Stati Uniti ha suscitato proteste in varie città, da Washington a New York a Seattle, contro la politica delle energie fossili che sacrifica salute pubblica e ambiente.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

mondo

Portogallo: traghetto urta banchina sul Tago, una trentina i feriti