ULTIM'ORA

Pronunciata condanna a morte per Dylann Roof, omicida di Charleston

È stato condannato a morte Dylann Roof, il giovane che uccise 9 persone di colore nella chiesa di Charleston, in South Carolina, il 17 giugno 2015.

Lettura in corso:

Pronunciata condanna a morte per Dylann Roof, omicida di Charleston

Dimensioni di testo Aa Aa

È stato condannato a morte Dylann Roof, il giovane che uccise 9 persone di colore nella chiesa di Charleston, in South Carolina, il 17 giugno 2015.

I 12 giurati del tribunale di Charleston sono stati unanimi nel tenere in considerazione l’odio raziale come movente, l’aggravante della premeditazione e dell’assenza di rimorso.

“È davvero una vittoria che lascia l’amaro in bocca perché mia sorella non tornerà” dice Melvin Graham, fratello di una delle vittime. “Ma per lo meno viene mandato un messaggio a tutti coloro che provano quel che prova lui: che questa comunità non tollera tali derive. Ogni volta che leggo di una nuova sparatoria ho le lacrime agli occhi. Dobbiamo fermare questo massacro e credo che se saremo uniti come è stato all’inizio avremo forse la possibilità di liberarci di questa piaga” ha detto.

Il 17 giugno 2015 Dylann Roof, 22 anni, aveva fatto irruzione nella chiesa simbolo della lotta dei neri contro la schiavitù e aveva aperto il fuoco uccidendo 9 persone.

La sua convinzione e la sua fede nel suprematismo bianco l’hanno accompagnato in tutte le fasi del processo: nelle ultime udienze indossava delle scarpe con simboli razzisti.