ULTIM'ORA

Accusati di odio razziale i quattro afro-americani che hanno torturato un giovane bianco disabile

Il presidente Barack Obama è intervenuto sul caso avvenuto a Chicago: "Non possiamo prentendere che il razzismo non esista"

Lettura in corso:

Accusati di odio razziale i quattro afro-americani che hanno torturato un giovane bianco disabile

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono stati accusati di odio razziale e sequestro di persona i quattro giovani afro-americani arrestati a Chicago per aver torturato in diretta su Facebook un uomo bianco con problemi mentali. Alcuni estratti del video, mostrano il giovane in un angolo, con le mani legate. Gli aggressori, tre di loro hanno appena 18 anni, lo prendono a calci e gli tagliano i capelli fino a farlo sanguinare.

Il presidente Barack Obama ha condannato l’accaduto, ricordando che “non si può fare finta che il razzismo non esista”.

La polizia è risalita ai quattro aggressori, dopo aver intercettato la vittima che camminava per strada, in visibile stato di crisi. Gli inquirenti stanno anche indagando sull’ipotesi di sequestro di persona, dopo aver scoperto che Il giovane disabile risultava scomparso da giorni.