This content is not available in your region

Caso Regeni. Un sindacalista egiziano rivela: 'l'ho denunciato io ai servizi'

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Caso Regeni. Un sindacalista egiziano rivela: 'l'ho denunciato io ai servizi'

<p>L’uomo che ha denunciato <strong>Giulio Regeni</strong> ai servizi egiziani è <strong>Mohamend Abdallah</strong> , il capo di un sindacato autonomo di venditori ambulanti; ha spiegato lui stesso il ruolo che ha avuto nella vicenda. </p> <h3>‘Ogni buon egiziano avrebbe fatto lo stesso’</h3> <p>Secondo il suo racconto il dottorando italiano dell’Università di Cambridge lo aveva contattato nell’ambito di una ricerca sul sindacalismo e i diritti umani in Egitto. Abdallah ha spiegato alla versione in arabo dell’ <a href="http://www.huffingtonpost.it/2016/12/29/omicidio-giulio-regeni-capo-sindacato-ambulanti_n_13877916.html?utm_hp_ref=italy">Huffington post</a> che con il giovane italiano si sono incontrati in tutto 6 volte. Per il sindacalista, Regeni faceva domande strane su argomenti che riguardavano la sicurezza nazionale, per cui all’ultima telefonata, il 22 gennaio del 2016, l’uomo ha registrato il colloquio e ha inviato il tutto al ministero dell’interno. ‘Qualunque buon egiziano avrebbe fatto lo stesso’ , ha aggiunto. </p> <p>Solo che tre giorni dopo il ventottenne friulano scompare. Viene ritrovato senza vita il 3 febbraio, in un fosso lungo la strada del deserto fra Il Cairo e Alessandria d’Egitto, poco fuori dalla capitale. </p> <h3>Fratture, contusioni, abrasioni, bruciature e ferite</h3> <p>Il corpo mostra segni di pestaggio e tortura: oltre 20 fratture agli arti e alle costole, contusioni, abrasioni, bruciature di sigarette e ferite, probabilmente inferte con un rasoio, e con un punteruolo o simile, in particolare sotto la pianta dei piedi. </p> <p>I medici legali fanno risalire la causa ultima della morte a una torsione del collo, con rottura di una vertebra cervicale, che avrebbe provocato un’emorragia cerebrale. </p> <h3>Depistaggi egiziani</h3> <p>Fin dall’inizio la collaborazione fra le autorità egiziane e quelle italiane nell’inchiesta è stata difficile. Gli egiziani hanno fornito diverse ricostruzioni che poi si sono rivelate depistaggi. </p> <p>Alla conferenza stampa di fine anno il premier <strong>Paolo Gentiloni</strong> , già ministro degli esteri, ha comunque detto che la procura egiziana che si occupa del caso aveva già informato i colleghi italiani sugli ultimi sviluppi e che ultimamente Il Cairo sembra voler collaborare di più. </p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="fr"><p lang="en" dir="ltr">First Christmas without <a href="https://twitter.com/hashtag/GiulioRegeni?src=hash">#GiulioRegeni</a>. <a href="https://twitter.com/viviana_mazza"><code>viviana_mazza</a> for <a href="https://twitter.com/hashtag/natalepergiulio?src=hash">#natalepergiulio</a> <a href="https://t.co/P6SOyN0WvL">https://t.co/P6SOyN0WvL</a> <a href="https://t.co/Ybehtjj9if">pic.twitter.com/Ybehtjj9if</a></p>&mdash; Verità Per Giulio (</code>GiulioSiamoNoi) <a href="https://twitter.com/GiulioSiamoNoi/status/813058896499773440">25 décembre 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>